Eventi&Spettacoli

Luxuria contro la Rai

 

Vladimir Luxuria, su Twitter, se la prende con la Rai per lo spostamento di una puntata, con lei, del programma ‘Alla lavagna’, adombrando una possibile censura: “Ho appena saputo – ha cinguettato Luxuria – che per la seconda volta il programma ‘Alla Lavagna’ previsto su Rai3 in cui parlo di #bullismo e #omofobia in una classe con i bambini è stato spostato, non so quando e se andrà in onda: forse in questo periodo certi temi sono troppo scomodi persino per #Rai3?”.

LA REPLICA DI RAI3 – In serata, la replica della rete affidata a una nota: “Rai3 precisa – si legge – che ha deciso di spostare, esclusivamente per ragioni di palinsesto, l’ultima settimana di programmazione di ‘Alla lavagna’ dall’access feriale di dicembre alla seconda serata del sabato di gennaio. Dal 12 gennaio al 9 febbraio le puntate di ‘Alla lavagna’ che hanno come protagonisti Paolo Cirino Pomicino, Vladimir Luxuria, Nicola Molteni, Daniela Santanché e Maurizio Landini andranno quindi in onda subito dopo ‘Le parole della settimana’”.

“Da gennaio – prosegue la nota – infatti, sarà tutto nuovo il sabato sera di Rai3 grazie a un’offerta più articolata. Dalle 20.30 alle 22.30 andrà in onda ‘Le Parole della settimana’ condotto da Massimo Gramellini. A seguire le cinque puntate di ‘Alla lavagna’ e, infine, i nuovi appuntamenti con ‘Commissari’. E’ sorprendente che una scelta tecnica di palinsesto possa aver suscitato tanto clamore, proprio nei confronti di una Rete come Rai3 che recentemente ha dedicato ‘Stato civile’ alle unioni civili e ‘Storie del genere’ ai percorsi di transizione di genere. Una Rete che da sempre fa servizio pubblico dando spazio a tutte le voci”, conclude Rai3. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE