fbpx

Forze dell’ordine trattate peggio di pedofili e mafiosi

Cronaca

Tortura, Tonelli (SAP): “Forze dell’ordine trattate peggio di pedofili e mafiosi. Legittima difesa? Una minchiata colossale”

“Forze dell’ordine trattate peggio di mafiosi e pedofili”. Non ha usato mezzi termini Gianni Tonelli, segretario del Sap, nel commentare la legge sul reato di tortura in discussione al Senato. Tonelli, intervenuto ai microfoni di “Legge o Giustizia” su Radio Cusano Campus,  ha detto che “la brava gente di questo Paese sarà sotto tortura dei criminali. Questo è un manifesto ideologico contro le Forze dell’Ordine. Su proposta del Senatore Manconi, il testo nacque con riferimento solo ai pubblici ufficiali. Se non era per l’articolo 613 bis che viene inserito, un delinquente che entra in casa di qualcuno, strappa le unghie ai bambini per farsi dire dove è la cassaforte, non poteva essere accusato di tortura.

La logica è chiara, è quella del partito dell’antipolizia. È stata mantenuta l’istigazione non accolta per la tortura unicamente per il pubblico ufficiale. Se un mafioso dice ad un altro mafioso di uccidere una famiglia e poi scioglierla nell’acido e poi questo non lo fa non si prefigura un reato. Se un pedofilo dice ad un altro pedofilo di violentare una bambina ed ucciderla e poi non lo fa, anche lì non c’è reato. In caso di rapimento di una bambina, se un pubblico ufficiale dice al collega che è intervenuto di dire al delinquente che se non rivela dove è nascosta la bambina lo mette in galera e butta via la chiave, l’ufficiale risponderebbe di reato di tortura perché potrebbe cagionare un’acuta sofferenza psicologica alla persona. In questo testo le Forze dell’Ordine sono trattate peggio di pedofili e mafiosi. In Italia il reato di tortura è già sanzionato con tutta una serie di norme.

Ad esempio, sulla Diaz non è vero che non sono stati puniti i poliziotti perché non c’era il reato di tortura: lì è intervenuta la prescrizione”. Tonelli ha anche commentato la nuova legge sulla legittima difesa: “è una minchiata colossale. Ma si può dover legare l’esercizio del diritto naturale di difesa, nel momento in cui si tagliano i fondi alle Forze dell’Ordine,al canto del gallo? Siamo seri. Ecco perché la gente non va più a votare. Questo è un concentrato di rifiuti ideologici”.

http://www.tag24.it/podcast/gianni-tonellisap-reato-di-tortura/


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE