fbpx

Il diabete è una malattia tentacolare

Noi e la Salute

Non c’è organo che non venga aggredito: dagli occhi al cuore, dai reni al sistema nervoso. Determinante il ruolo della prevenzione e dell’immediato avvio della terapia accompagnato da un attento stile di vita. Proprio per la capacità sistemica della malattia è necessario un monitoraggio costante di organi ed apparati. In altre parole è necessario un controllo fatto da più medici concertati tra loro.

A Taranto è attivo un valido presidio sanitario – nel Poliambulatorio Asl di via Ancona diretto dalla dottoressa Maria Antonietta Tagliente -, affidato all’equipe guidata dalla dottoressa Enza Turrisi che si occupa appunto del day service, vale a dire della presa in carico del paziente diabetico sottoposto a vari controlli specialistici, prolungati nel tempo.

Dell’equipe fanno parte qualificate infermiere chiamate ad un ruolo chiave e ad una operatività su un piano di parità con la componente medica. È delle infermiere il compito di sensibilizzare e istruire il paziente con una rara capacità di dialogo e una non comune carica empatica. L’obbiettivo perseguito dalla scrupolosa dottoressa Turrisi non si limita allo stretto controllo ma mira piuttosto al miglioramento della qualità di vita dei pazienti  con malattie metaboliche e diabete, attraverso il miglioramento continuo dell’assistenza e la promozione della ricerca nel campo della prevenzione e della clinica. Va ricordato l’impegno organizzativo della dottoressa Turrisi al fine di offrire ai pazienti diabetici un servizio attento alle loro esigenze terapeutiche e di vita.

L’impegno professionale della dottoressa Turrisi ha avuto significativi riconoscimenti per le sue campagne di sensibilizzazione – va ricordato che numerosi diabetici non hanno consapevolezza del proprio stato -, finalizzate appunto alla presa di coscienza delle proprie condizioni di salute. Impegno che ha ricevuto riconoscimenti in numerosi convegni che l’hanno vita nel ruolo di relatrice e di organizzatrice.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE