fbpx

Poco opportuno affidare all’Arif il servizio agrometeorologico regionale

Cronaca

BARI – “Non posso non evidenziare ancora una volta un totale disinteresse della maggioranza nei confronti dei lavori della Commissione. Se non ci fossi stata io a garantire il numero legale la seduta si sarebbe sciolta prima ancora di cominciare e se sono rimasta è stato solo per senso di responsabilità nei confronti dei lavoratori che aspettavano questa legge per comprendere quale sarà il loro futuro”. lo dichiara la consigliera regionale M5S Rosa Barone a margine della seduta della IV Commissione in cui è stato approvato il DDL sulle norme in materia di difesa attiva delle produzioni agricole delle colture agrarie dalle avversità atmosferiche e dagli agenti patogeni. Insieme alla consigliera foggiana, presente in Commissione il consigliere M5S Cristian Casili. I cinquestelle proseguono entrando nel merito dei lavori:

“Pur ritenendo condivisibile la necessità di affidare a un’agenzia regionale il servizio agrometeorologico – spiegano i consiglieri pentastellati – viste le criticità della gestione dei consorzi di difesa,  giudichiamo poco opportuno affidare questa funzione all’Arif che è già un carrozzone con numerose problematiche, come già sottolineato nel corso delle audizioni in Commissione. Per questa ragione abbiamo ritenuto opportuno astenerci durante il voto per l’approvazione della proposta di legge.”

“Sarebbe più utile affidare questo servizio all’Arpa o in alternativa all’Arxia – prosegue Barone – agenzia a cui, in base a quanto previsto dalla legge regionale 4/2017, sarebbero affidate le funzioni del servizio integrato agrometeorologico.  Quello che ci preme maggiormente  è  la necessità di tutelare in modo adeguato i lavoratori attualmente impiegati nei consorzi di difesa, che hanno maturato esperienze decennali. Tuttavia vogliamo ribadire che la normativa deve riguardare i lavoratori interessati alle funzioni di difesa attiva, dal momento che il  ddl in esame disciplina solo questo settore. Per questo – aggiunge – ci siamo astenuti dal voto sul subemendamento presentato dal consigliere Abaterusso che riguardava il lavoratori addetti alla difesa passiva. Un subemendamento che evidentemente – conclude – non ha lasciato perplessi soltanto noi, visto che assieme all’opposizione si è astenuto anche il presidente della Commissione Donato Pentassuglia.”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE