fbpx

Droga: piu’ morti per overdose in europa, calo in italia

Cronaca

SIAMO SECONDI PER USO DI CANNABIS, QUARTI PER GLI OPPIOIDI

Con 8.441 decessi, nel 2015 il numero di morti per overdose di droga in Europa e’ aumentato per il terzo anno di fila. I decessi si legano soprattutto a eroina e altri oppioidi, in aumento del 6% rispetto ai 7.950 decessi stimati nel 2014. E’ quanto emerge dal rapporto dell’Agenzia europea delle droghe. In Italia il numero cala: 7,8 morti per milione di abitanti, contro una media europea di 20,3. Il nostro Paese col 19% di prevalenza di consumo nella fascia di eta’ tra i 15 ed i 34 anni, e’ il secondo in Europa per l’uso di cannabis nel 2015, mentre e’ quarto per gli oppioidi ad alto rischio ed ottavo per la cocaina.

L’Italia è seconda in Europa per consumo di cannabis tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 34 anni, mentre è in forte calo il tasso di mortalità indotta dalla Droga. E’ quanto è emerso dal rapporto pubblicato dall’Osservatorio europeo delle droghe sui dati relativi alle tossicodipendenze nel consueto rapporto annuale, relativo al 2015. E mentre in Europa aumentano i morti per overdose con un +6% per un totale di 8441 decessi dovuti all’abuso di eroina e oppiacei, in Italia preoccupano i piazzamenti nelle classifiche per l’uso di cannabis, oppioidi ad alto rischio e cocaina. In particolare, il 19% degli italiani (un ragazzo su cinque) tra i 15 e i 34 anni ha fatto o fa uso di cannabis: una percentuale inferiore solo a quella della Francia, che ha registrato il 22,1% di consumo nello stesso intervallo di età. Secondo il rapporto dell’Agenzia europea delle droghe il nostro Paese si piazza anche al quarto posto per uso di oppioidi ad alto rischio e all’ottavo per la cocaina.

I dati sull’Italia, fermi al 2014, indicano che il 7,6% della popolazione adulta ha fatto uso almeno una volta di cocaina, il 3,1% di ecstasy e il 2,8% di anfetamine. In controtendenza è invece la mortalità indotta dalla Droga: in Italia sono 7,8 morti per milione. Un dato nettamente inferiore alla media europea di 20,3 morti per milione. Secondo lo stesso rapporto, sono circa 87,7 milioni gli adulti europei che almeno una volta nella loro vita hanno provato la cannabis e i suoi derivati. Allo stesso tempo, un europeo su cento consuma marijuana quotidianamente o quasi. In tutta Europa, infatti, quasi 90 milioni di cittadini dichiarano di aver provato almeno una volta la cannabis. Ma nel confronto con i coetanei americani, gli studenti italiani di 15 e 16 anni preferiscono alcol e tabacco. L’Osservatorio ha poi paragonato le abitudini di consumo di marijuana e altre sostanze tra i giovani europei e i giovani americani: emerge così che gli studenti europei consumano più alcol e tabacco dei loro coetanei d’oltreoceano, che invece preferiscono far uso di cannabis.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE