fbpx

Tramutola. Feudo del Barone Abate di Cava

Senza categoria

Presentazione di questo piccolo paese carico di storia della Basilicata: segue capitolo 1 

foto arch A. Noviello

Adagiata sul fiume Busentino, in un armonioso raccordo tra terra e acqua, Tramutola trae dal suo dolce paesaggio, formato dai colli dell’Appennino Meridionale, respiro e vita alimentati da questo fiumicello che nasce ‘Ncap l’Acqua, spina dorsale del nostro Paese.

Attraverso le righe di questo lavoro, “TRAMUTOLA – Feudo del barone Abate di Cava”, spero si arguisca di quale e quanta ricchezza fosse permeata la nostra Tramutola e come ci venga rimandata dai più lontani e profondi anfratti della storia, l’umanità operosa che viveva in questo luogo.

La sintonia con l’ambiente, le valenze del paesaggio ed il sapiente e saggio sfruttamento delle risorse naturali, deve creare in noi la consapevolezza che il bene della terra su cui si vive è un valore assoluto e si deve operare perché si continui a riprodurre lo stesso rispetto per l’habitat che i nostri predecessori ci hanno consegnato.

Si vogliono presentare questioni e avvenimenti, volti a spiegare motivi di contrasto, di aggancio, di preannuncio di altre situazioni e la concatenazione  tra gli avvenimenti e le trasformazioni territoriali.

Le altre opere su Tramutola hanno dato un giudizio positivo o sicuro del rapporto con il Monastero della Badia di Cava. Oggi i motivi di critica preconcetta appaiono superati e si ricerca di storicizzare il rapporto del popolo tramutolese ed i monaci della Badia di Cava, evitando lodi e condanne antistoriche, riportando fatti e problemi senza schierarsi. Nessuna storia, quale che sia l’epoca e l’argomento, può dirsi definitivamente conclusa e non suscettibile di integrazioni e di nuove interpretazioni. Molto rimane da scoprire sui caratteri peculiari dell’Ordo Cavensis, sulla sua incidenza locale, ma anche universale, sull’intera Chiesa e sul desiderio degli abati di fregiarsi del titolo di barone di Tramutola.

Il lavoro si compone in capitoli e questi non saranno pubblicati uno di seguito all’altro, in quanto sono ancora oggetto di ricerca e approfondimento, ma comunque sarà segnalato, sul blog, in testa alla pubblicazione, il numero del capitolo.

Quanto qui pubblicato vuol costituire una piattaforma per ulteriori scoperte ed augurabili approfondimenti per il recupero della memoria storica.

Spero inoltre di non aver fatto un lavoro inutile, perché la ricerca è destinata a tutti i tramutolesi, alle nuove generazioni, agli alunni della scuola di ogni grado, come dei corsi per guide turistiche all’Ente Parco Appennino Lucano Val d’Agri – Lagonegrese e, a tutti, gli interessati alla storia locale.

Vincenzo Petrocelli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE