fbpx

Cari governanti ai giovani serve un lavoro non parole!

Cronaca

Le giovani generazioni non sono più disposti a sacrificarsi, non ne possono più di fare sacrifici per gli errori volutamente fatti dai politici in questi ultimi anni. Anche il governo Gentiloni non riesce  a convincere  i nostri figli disoccupati e precari. Perché non si risolvono mai i problemi dei nostri  giovani? Essi sono il futuro della nostra Nazione per questo bisogna dargli una vera mano. Caro Presidente del Consiglio Gentiloni i giovani non possono essere abbandonati a se stessi, ci vogliono aiuti economici,  di sostegno e soprattutto il lavoro. Molti laureati, diplomati e non, precari della scuola, della sanità, delle aziende pubbliche e private non ce la fanno più ad aspettare, sono anni che i nostri figli si trovano in difficoltà economica,  sono i nuovi poveri del 2017.

E’ necessario un  lavoro stabile per i nostri giovani, non si può far finta di niente, basta   parlare  politichese, non è possibile trascorrere giornate inutili in parlamento per parlare e/o beffeggiare gli  avversari politici, il paese  ha bisogno di chiarezza. Quasi sempre il silenzio dei politici sui problemi dei giovani è molto pericoloso. Il problema è che in realtà  non sanno più come comportarsi in questo mare politico burrascoso,  e demandano sempre i problemi del lavoro, comprese tutte le riforme, al domani, facendo passare così giorni e mesi inutilmente per arrivare a fine legislatura e maturarsi una pensione. I giovani hanno bisogno di politici che siano chiari nei loro discorsi e  operativi nel risolvere i problemi e che ci facciano sapere quando e se il nostro paese uscirà da questo marasma politico e finanziario. I nostri  figli vogliono un lavoro stabile nella propria “Patria”!

Cav. Antonio GUARNIERI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE