fbpx

Fermi prezzi delle case, -0,1% nel primo trimestre

Cronaca

​VENDITE AL DETTAGLIO IN CALO SUL MESE, +1% SUL 2016

Per la prima volta dal terzo trimestre 2011 si ferma il calo tendenziale dei prezzi delle abitazioni, che secondo i dati Istat, registrano una variazione nulla nel primo trimestre 2017. In generale, per le stime preliminari, l’indice dei prezzi delle abitazioni non varia rispetto al trimestre precedente e diminuisce dello 0,1% nei confronti dello stesso periodo del 2016. Diminuiscono invece le vendite al dettaglio: a maggio 2017 segnano un -0,1% rispetto al mese precedente. Su base annua, pero’, si registra un aumento dell’1%. L’incremento tendenziale in valore e’ il maggiore da oltre un anno.

Prezzi delle case fermi ma compravendite in forte aumento nel I trimestre dell’anno. Secondo le stime preliminari dell’Istat, l’indice dei prezzi delle abitazioni non varia rispetto al trimestre precedente e diminuisce dello 0,1% nei confronti dello stesso periodo del 2016 (era -0,3% nel trimestre precedente). La lieve flessione tendenziale dell’Indice, spiega l’istituto di statistica, e’ dovuta esclusivamente ai prezzi delle abitazioni nuove la cui variazione torna ad essere negativa (-0,4% da +0,5% del trimestre precedente). I prezzi delle abitazioni esistenti registrano invece, per la prima volta dal terzo trimestre del 2011, una variazione nulla dopo ripetute variazioni negative. Secondo l’Istat, “i dati piu’ recenti sembrano segnare la fine del calo prolungato dei prezzi delle abitazioni iniziato nel 2012, sebbene non si intravedano ancora segnali di ripresa”. Il tasso di variazione acquisito dell’indice per il 2017 risulta pari a -0,2%. Questa dinamica dei prezzi delle abitazioni si manifesta peraltro in presenza di una crescita ancora sostenuta (ininterrotta dal secondo trimestre 2015) del numero degli immobili residenziali compravenduti: +8,6% rispetto al primo trimestre del 2016 secondo i dati diffusi dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE