fbpx

La vacanza extra-lusso di Napolitano con l’aereo di Stato

Cronaca

Giorgio Napolitano si è dimesso da presidente della Repubblica, ma i privilegi non li ha mollati.

Un’inchiesta del quotidiano romano “Il Tempo” del giugno scorso ha rivelato che il presidente emerito ha una scorta superiore a quella che aveva in dotazione durante i due mandati al Quirinale.

Ma il peggio deve ancora arrivare. Oltre alla scorta, Napolitano si gode la vacanza extra-lusso a spese degli italiani, mentre 5 milioni di nostri concittadini si trovano in condizioni di povertà assoluta

Scrive Silvia Mancinelli su Il Tempo:

“Vacanze extra lusso per il Presidente emerito della Repubblica Napolitano. Per la quinta volta consecutiva è Sesto Pusteria, nelle Dolomiti, la meta scelta da Re Giorgio per l’ambito riposo. Con lui la moglie Clio e la solita lunga coda di scorta, rinforzata per l’occasione con agenti messi a disposizione dalla Questura di Bolzano per la sicurezza della coppia all’interno e all’esterno dell’albergo a 4 stelle superior “Bad Moos”, tra le cento migliori Spa d’Italia.

Ma come ci è arrivato domenica mattina a Bolzano Re Giorgio? Non con il treno alta velocità Freccia Argento, a bordo del quale ha invece viaggiato una parte della scorta partita da Termini alle 9,45, bensì con il trireattore “Falcon 900” del trentunesimo stormo dell’ Aeronautica Militare, partito alle 9,30 da Ciampino con cinque uomini della scorta a bordo insieme a Re Giorgio e consorte.

All’arrivo a Bolzano lo hanno atteso due macchine: due agenti sono saliti sulla Volkswagen Phaeton grigia (oltre 100mila euro il valore) insieme a lui e alla moglie, gli altri tre nella seconda auto, entrambe dirette all’hotel. Protetto da due carabinieri h24 (otto in tutto considerati i turni) e da tre poliziotti di San Candido, con doppio turno dalle 8 alle 14 e dalle 14 alle 20, la sua tutela è garantita…

Il Giornale riporta che la residenza estiva di Napolitano “è l’albergo quattro stelle superior Bad Moos, attorno al quale è stato predisposto un corposo sistema di sicurezza. Sono militari e agenti tolti dal servizio di pattugliamento del territorio di Bolzano e piazzati tutti intorno all’ex Capo dello Stato. Per il suo soggiorno sulle Dolomiti, l’hotel ha messo a disposizione la migliore sistemazione possibile, una top suite chiamata “Gallo cedrone” da 52 metri quadrati con stufa rustica, zona giorno e notte separate, insomma un vero e proprio appartamento. Il tutto per la modica cifra di 500 euro a notte per due”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE