fbpx

Schilpario fa centro con i Campionati Italiani di Tiro con l’Arco

Sport & Motori

di Andrea Filisetti

La Valle di Scalve, in particolare Schilpario, ha fatto centro: in un’estate già fortunata per le presenze estive, la stagione non si è conclusa con la settimana di Ferragosto, anzi continua.

Da questa mattina nella zona della pista di sci di fondo hanno preso il via le gare di un’importante manifestazione sportiva. «Siamo riusciti a destagionalizzare e a dare continuità al lavoro delle strutture ricettive con i Campionati Italiani di Tiro con l’Arco della Fiarc – spiega il sindaco di Schilpario Claudio Agoni -. Siamo contenti perché dopo un inverno sfortunato per l’assenza di neve almeno riusciamo a lavorare con l’estate».

Un bersaglio in materiale plastico. Per la “prima volta” un coccodrillo tra i boschi della Valle di Scalve

ono ben 535 i partecipanti. «Gli sportivi arrivano da tutta Italia – spiega Fabrizio Zambetti, presidente della “04 Lake Compagnia Arcieri del Lago” a cui si deve l’organizzazione della manifestazione scalvina -, una quindicina anche dalla Calabria e ci sono anche alcuni sardi. Stimiamo, considerando i parenti al seguito, di avere messo in moto circa mille persone. Gli alberghi delle Valle, e non solo, stanno lavorando grazie a questa manifestazione. Ed è un evento dalla durata importante: i partecipanti alloggiano per 7-9 giorni».

Il Campionato Italiano di Tiro con l’Arco si chiude sabato 2 settembre

Al palazzetto del ghiaccio sono stati organizzati gli uffici della direzione di gara, nei prati della pista da sci l’area per la pratica, mentre nella pineta della pista di fondo le piazzole di tiro dove gli arcieri si sfidano su varie distanze, con gare a tempo e anche cercando di centrare bersagli mobili. Un servizio andrà in onda questa sera nel telegiornale di Antenna2, alle ore 19.20 sul canale 88.

L’area di pratica è nei pressi dello Chalet Paradise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE