fbpx

Nicola Loizzo, il Consigliere guerriero della maggioranza di Altamura

Cronaca

Il Cons. Nicola Loizzo sotto una potenza di fuoco verbale   approvato il bilancio, escluso il rendiconto neve 2017

Nicola Loizzo

Giovanni Mercadante

ALTAMURA – Una seduta consiliare quella del 29 agosto 2017 che sarà ricordata come la battaglia delle Termopoli. Il grande guerriero politico, il Cons. Nicola Loizzo della maggioranza, ha tenuto testa alle forze  dell’opposizione che lo ha bersagliato con una potenza di fuoco verbale per l’intera assise, mentre nessuno dei suoi amici della coalizione è venuto in soccorso.

Fiaccato nello spirito, ma tenace nella sua linea difensiva, ha dimostrato coerenza e fedeltà in difesa dell’operato del sindaco Giacinto Forte tuttora agli arresti domiciliari, per la presunta tangente incassata di € 15.000,- a fronte di lavori da eseguire al depuratore di Altamura. La giunta è stata mandata a casa insieme al sindaco in attesa di conoscere i risultati delle indagini degli inquirenti attualmente in corso.

Contrariamente alle previsioni, la maggioranza si è presentata compatta  approvando il bilancio per la  salvaguardia degli equilibri, mentre i consiglieri della minoranza hanno criticato nel merito numerose altre partite fuori bilancio da pagare, perché mal gestite, come la richiesta avanzata dai Vigili urbani per una multa di 28,- indirizzata ad un privato cittadino, il quale aveva ricevuto la notifica fuori dai tempi stabiliti dalla legge. L’interessato l’ha contestata  tramite il suo avvocato rigettando ogni addebito, mentre al contrario è stato il Comune a dover sborsare oltre € 200,- per spese legali ed altro.

La Cons. Rosa Melodia, come pure i Cons. Pietro Masi, Raffaella Petronelli, Dionigio Loiudice, Antonio Cappiello hanno rimarcato la cattiva gestione delle pratiche e soprattutto l’ingente somma di oltre € 500.000,- per l’emergenza neve, la cui rendicontazione risulta esagerata per le forze di opposizione. Insomma, vanno fatti ulteriori accertamenti, la minoranza non si arrende. Ancora battaglia su questo fronte, perché era la Tradeco che doveva provvedere allo sgombero della neve, così come previsto dal contratto di capitolato, o almeno in parte in virtù dell’eccezionale evento atmosferico; mentre il servizio fu disatteso del tutto.

Il presidente del Consiglio Giandomenico Marroccoli è stato costretto più volte a richiamare i consiglieri dei due schieramenti per le forti tensioni verbali  provocate dal Cons. Dionigio Caputo.  Il Cons. N. Loizzo, purtroppo unico interlocutore della maggioranza, ha fatto fatica a mantenere la calma, perché le sue argomentazioni venivano puntualmente demolite dagli esponenti della minoranza.

Il battagliero N. Loizzo, grande guerriero della politica, ha difeso con coraggio le posizioni della giunta, ma  purtroppo ha dato segni di  cedimento psicologico dinanzi ai duri attacchi verbali dell’opposto schieramento.

Dopo aver intascato l’approvazione del bilancio, la maggioranza dovrà ora dimostrare come gestire il futuro del consiglio comunale, con un sindaco agli arresti domiciliari e una giunta a casa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE