fbpx

Altamura e Gravina di Puglia al centro del mondo

PugliaScuola, Formazione & Università

I Lions accolgono 22 ragazzi da paesi lontani

Giovanni Mercadante

Il Resort Madonna della Stella è stata la location per l’accoglienza a 22 ragazzi, dove è stato fissato il 3. Campo Italia Invernale organizzato dal Distretto Lions Club 108AB, all’insegna della parola d’ordine “YOUTH CAMPS & EXCHANGE”/Campi giovanili e scambi culturali.                     

I giovani partecipanti, soprannominati i “Domingo boys” (mutuando il nome del loro accompagnatore), provenienti da paesi lontani, tra i quali  Giappone, Australia, India, Malesia, Messico, Brasile hanno potuto gustare e apprezzare non solo cibo e cultura del nostro territorio Altamura e Gravina, ma soprattutto la calorosa accoglienza umana che è alla base di ogni rapporto di partnership/gemellaggio.

La loro visita in Italia è stata possibile grazie ad un protocollo d’intesa concordato con 104  Lions internazionali, nel cui accordo è previsto lo scambio annuale di 400 ragazzi provenienti da ogni parte del mondo spalmati sul territorio nazionale per i quali sono previsti tre campi giovanili invernali ed estivi.

A livello nazionale, il coordinatore  multi-distrettuale è  l’ing. Domingo Pace, di Gravina in Puglia.

I giovani partecipanti hanno soggiornato per nove giorni nelle famiglie del territorio, ma anche fuori regione, visto che la loro permanenza è prolungata di quattro settimane; sono giunti da noi qualche giorno prima di Natale. Il gruppo era costituito da 13 giapponesi, 3 brasiliani, 2 malesi, 1 indiano, 2 messicani, 1 australiano.

                                                                        Foto di gruppo

Il coordinatore D. Pace, in carica da luglio 2017,  ha dimostrato grande capacità organizzativa, interessando il Parco Nazionale dell’Alta Murgia che ha messo a disposizione due bus navetta; la Sovraintendenza ai Beni culturali  ha dato la disponibilità a far visitare il museo-biblioteca della Fondazione Pomarici e gli scavi di Botromagno; i musei nazionali di Altamura e di Ruvo di Puglia e poi Castel del Monte e Pompei.

Ad Altamura i ragazzi hanno  fatto una puntatina ai panifici locali gustando pane, focacce e panzerotti, oltre a visitare la Cattedrale e i matronei.

Certamente la bella esperienza vissuta nel nostro territorio resterà nei loro cuori per tutta la vita e non dimenticheranno la calorosa e festosa  accoglienza dimostrata dal popolo murgiano.

                                                                                    Visita a Botromagno

                                                                                Natale a Gravina

                                                          Ragazze col pane di Altamura


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE