fbpx

Voto all’estero – Dalla Farnesina massima attenzione su sicurezza e trasparenza

Estero

Maeci 

Il Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie Luigi Vignali ha partecipato oggi alla trasmissione di La7 “Tagadà”. Si è parlato della busta con una scheda elettorale semiaperta segnalata su Facebook a Tenerife. “In Spagna abbiamo utilizzato il più affidabile corriere locale, che ci ha già assicurato in passato la consegna urgente (in 24 ore) – ha spiegato il direttore – In tutte le Canarie su 20mila plichi spediti” quello denunciato a Tenerife “è l’unico episodio che si è registrato”. In tutta la Spagna “sono stati consegnati 130mila plichi e soltanto per lo 0,3% è stato richiesto un duplicato, è un buon termometro” dell’affidabilità del metodo di spedizione.

Nell’ambito del voto all’estero la “Farnesina ha dato massima attenzione alla correttezza e alla trasparenza”. Sono “4,3 milioni gli elettori italiani che votano all’estero, il 20% in più rispetto alle politiche del 2013, in 177 paesi del mondo”, ha aggiunto Vignali sottolineando che gli elettori dovranno far giungere le proprie schede agli uffici consolari entro le 16:00 locali dell’1 marzo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE