fbpx

Italia divisa su Mattarella. In piazza il 2 giugno

Politica italiana

Carlo Cottarelli ha ricevuto l’incarico di formare il governo da Sergio Mattarella. Sara’ un governo snello, con pochi ministri, che sara’ presentato al Quirinale probabilmente oggi, senza preventive consultazioni. Il premier incaricato spiega che sara’ voto nel 2019, dopo il si’ alla Legge di Bilancio, se avra’ la fiducia; o ‘dopo agosto’ se non l’avra’, come e’ probabile viste le posizioni dei partiti, non ultima quella di Berlusconi che non dara’ la fiducia. Polemiche e divisioni dopo la scelta di Mattarella di non accettare Paolo Savona come ministro dell’ Economia. Per Salvini, ‘ha fatto l’arbitro che tifa per una squadra’.

M5s sostiene che c’erano nomi alternativi e attacca il Colle, che smentisce. Interviene lo stesso economista: ‘ho subito un grave torto da Mattarella. Il vero europeista e’ chi chiede la riforma della Ue’. Luigi di Maio invita il M5S a una mobilitazione il 2 giugno a Roma. E l’Italia si divide su Mattarella: durissimi i toni sui social, tanto che la polizia monitora il web, ma anche solidarieta’ da piu’ parti per lui.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE