fbpx

Anna Rita Lo Mastro, mamma Folgore, mio figlio non è caduto invano

Cronaca

Anna Rita Lo Mastro, mamma Folgore, scrive a Salvini: grazie a lei mio figlio non è caduto invano

È drammatica e per certi versi clamorosa la lettera che Annarita Lo Mastro, ha scritto al vicepremier e leader della Lega per ricordare suo figlio David Tobini,  parà della Folgore caduto in combattimento  nel 2011, a Bala Morghab, in Afghanistan e a lungo “dimenticato” dal suo Paese, così come tutti gli altri, troppi, ragazzi italiani mandati a morire per proteggere interessi che non sono i nostri.

“Le scrivo perché a oggi mi sembra un politico dei non solo tre giorni. Lei, ministro, visto che la seguo, dice che in dodici giorni è invecchiato di sei anni per questa Italia; io invece, ministro, non vivo più per questa Italia, a cui ho donato la mia ragione di vita”. “Lei però – prosegue – ha acceso una fiammella nel cuore di una madre che batte per inerzia. Forse non è caduto invano, come stavo per convincermi. È caduto anche per Lei che sta lavorando, combattendoper questo “dispositivo amico”. Quando nelle sue interviste nomina i suoi figli, Ministro, il mio pensiero va al mio. Va, Pensiero. Un Va, Pensiero che si alterna con un inno, il nostro inno”.

Salvini viene additato come unica speranza di riscatto nazionale. “Sono certa che non deluderà la mia bandiera, anche se per me – oramai – sarà sempre a mezz’asta. Non tifiamo un partito. Tifiamo un uomo, che sta prendendo per mano un’Italia che si stava smarrendo”, è l’accorato saluto della signora Lo Mastro. “Nel caso, molto remoto, in cui non dovesse farcela, Lei rimarrà per gli italiani un politico fuori dal coro. Così come il suo coraggio”

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE