fbpx

Conte, piano straordinario per monitoraggio infrastrutture

Cronaca

Un paesaggio apocalittico si e’ presentato ieri al premier Conte e al vice Di Maio. Oggi a Genova e’ atteso Salvini. La Procura di Genova sta per aprire un fascicolo per omicidio plurimo e disastro colposi. Solidarieta’ e aiuti concreti stanno giungendo anche da oltreconfine, mentre il Cnr lancia un allarme: “In Italia migliaia di ponti troppo vecchi, serve un ‘Piano Marshall’”.

“Il giorno più lungo e difficile da presidente del Consiglio”. Così il premier Conte, su Facebook, dopo la prima giornata a Genova per il crollo del ponteMorandi, che ha provocato oltre 40 vittime. Oggi Conte visiterà i feriti negli ospedali della città per portare la vicinanza del governo. Attesi in città anche i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini e il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli. Alle 13 è previsto alla Prefettura un tavolo tecnico con le Forze dell’Ordine e i soccorritori.

“Era importante venire di persona a capire cosa e’ successo, ci vorra’ del tempo per accertare le cause. Una tragedia del genere e’ inconcepibile in un paese moderno come il nostro”. Lo dice il premier Giuseppe Conte, che ieri si è recato a Genova sul luogo della tragedia. in diretta da Genova al Tg1. Da uomo “sento profonda commozione, e’ stato molto toccante vedere che stanno lavorando per estrarre dei corpi”, sottolinea.

“Inizieremo da subito ad avviare un piano in via straordinaria per assicurare un costante monitoraggio dello stato delle nostre infrastrutture”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando a Genova. “Alcune -ha proseguito il premier- sono molto datate, anche questo ponte era stato concepito negli anni Sessanta e inaugurato nel ’67. All’epoca è stata un’opera infrastrutturale anche molto ardita, però è evidente che quando passano alcuni decenni occorre chiaramente che la manutenzione sia ancora più stringente, le verifiche più puntuali, ancora più rigorose”. “Dobbiamo evitare che una tragedia del genere si possa verificare. Tutti i cittadini devono viaggiare sicuri e ci impegneremo -ha concluso Conte- perchè questo non accada più”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE