fbpx

Più di 3 milioni di italiani si indebitano per i funerali dei parenti

Cronaca

“La difficoltà riguarda non soltanto la famiglia che subisce il lutto, ma anche l’imprenditore che viene chiamato in causa. Fare questo mestiere non è semplice e delle volte devi saper prendere decisioni avendo conosciuto da due minuti la persona che trovi davanti a te. Abbiamo trovato soluzioni per rateizzare fino a 12 mesi senza interessi l’importo del servizio funebre. Ci sono tante famiglie che non riescono ad onorare i pagamenti quindi si generano delle problematiche anche a livello di solvibilità dei clienti. Noi come azienda abbiamo portato avanti il low cost perché le famiglie che chiedono oggi un servizio funebre lussuose sono poche”

Alessandro Taffo, titolare di Exequia (Taffo funeral Services), è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus.

Più di 3 milioni di italiani si indebitano per i funerali dei parenti. “Oggi il servizio funebre ha un costo che si aggira intorno a cifre molto alte –ha affermato Taffo-. C’è una differenza tra nord e sud Italia. Il lutto non è programmabile in tante circostanze, quindi può capitare che una famiglia già in difficoltà economica abbia un lutto improvviso e andare a spendere 3-4 mila euro sicuramente aggrava la situazione. La difficoltà riguarda non soltanto la famiglia che subisce il lutto, ma anche l’imprenditore che viene chiamato in causa. Fare questo mestiere non è semplice e delle volte devi saper prendere decisioni avendo conosciuto da due minuti la persona che trovi davanti a te. Abbiamo trovato soluzioni per rateizzare fino a 12 mesi senza interessi l’importo del servizio funebre. Ci sono tante famiglie che non riescono ad onorare i pagamenti quindi si generano delle problematiche anche a livello di solvibilità dei clienti. La realtà è purtroppo drammatica, grandi speranze non ce ne sono. L’economia sembra avere picchi di ripresa, ma non si sa quali potrebbero essere le conseguenze. Noi come azienda abbiamo portato avanti il low cost perché le famiglie che chiedono oggi un servizio funebre lussuose sono poche”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE