fbpx

La maturita’ passa da Ungaretti e Sciascia fino a Bartali e Dalla Chiesa

Senza categoria

Tra i protagonisti delle tracce dei temi della prova di italiano che ha aperto gli esami di maturita’ 2019, ci sono Ungaretti con il Porto sepolto, Stajano e l’eredita’ del Novecento, Il giorno della civetta di Sciascia, il generale Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia nel 1982, e anche il ciclista Gino Bartali.

Le tracce: Ungaretti e Sciascia, riflessioni sul futuro, sull’eredità del Novecento, sulla mente umana “brillante e stolta”, il prefetto Carlo Alberto Dalla Chiesa e Gino Bartali. Per la tipologia A (analisi e interpretazione di un testo letterario italiano) due le proposte: la poesia “Risvegli” di Giuseppe Ungaretti (da “L’Allegria, Il Porto Sepolto”) e un brano dal romanzo “Il giorno della civetta” di Leonardo Sciascia. Per la tipologia B (analisi e produzione di un testo argomentativo) erano tre le scelte offerte agli studenti: un testo tratto da “Istruzioni per l’uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà” di Tomaso Montanari; un testo tratto da “L’illusione della conoscenza” di Steven Sloman e Philip Fernbach, che ricordando gli esperimenti sugli effetti di esplosioni termonucleari invita a una riflessione mente umana “allo stesso tempo, geniale e patetica, brillante e stolta”; un brano sull’eredità del Novecento, tratto dall’introduzione alla raccolta di saggi “La cultura italiana del Novecento”, in cui il giornalista e scrittore Corrado Stajano commenta affermazioni di alcuni protagonisti del XX secolo. Infine la tipologia C (riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità), con due proposte su cui argomentare una riflessione: un testo tratto dal discorso del prefetto Luigi Viana, in occasione delle celebrazioni del trentennale dell’uccisione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, della moglie Emanuela Setti Carraro e dell’agente della Polizia Domenico Russo; un invito a riflettere sul rapporto tra sport, storia e società, basandosi sulle imprese sportive e sulle vicende vissute dal grande campione di ciclismo Gino Bartali, raccontate in un articolo di Cristiano Gatti pubblicato da “Il Giornale”.

redazione | 19 giugno 2019 alle 13:38 | URL: https://wp.me/p5104f-wBg


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE