Estero

Reo confesso l’uomo che ha assassinato l’influencer russa

Maxim Gareev, è il nome dell’omicida che ha ucciso Ekaterina Karaglanova, l’influencer russa 24enne. L’uomo reo confesso, ha giustificato il suo atto efferato imputandolo al fatto che lei avrebbe “umiliato la sua dignità sessuale”

 

Written by:  Monica Montanaro

Ekaterina Karaglanova, la giovane influencer russa di 24 anni scomparsa misteriosamente nei giorni scorsi, è stata brutalmente assassinata dal reo confesso Maxim Gareev. L’uomo 33enne è stato arrestato in seguito alla sua ammissione del truce reato. Gareev ha dichiarato, sotto interrogatorio, di aver ucciso la ragazza il 26 luglio scorso. Infatti, il cadavere della Karaglanova è stato rintracciato nel suo appartamento a Mosca, occultato all’interno di una valigia. Gli inquirenti non hanno ancora acclarato quale rapporto intercorresse tra i due, e l’eventuale causa che abbia scatenato la furia omicida del 33enne.

La portavoce del ministero dell’Interno, Irina Volk, ha divulgato in una conferenza stampa la notizia dell’arresto di Maxim Gareev, preannunciando che prossimamente l’uomo verrà sottoposto ad un nuovo interrogatorio. Condotto dinanzi al personale inquirente, Gareev ha subito un duro interrogatorio, durante il quale egli ha esternato le reali motivazioni alla base del suo gesto omicida. “Ho ucciso Ekaterina Karaglanova perché ha ripetutamente insultato e umiliato la mia dignità sessuale, e ha sminuito la mie capacità finanziarie. Non potevo sopportarlo” – ha ammesso Gareev -. L’uomo ha confessato la dinamica dell’ evento cruento, riferendo: “Le ho inferto almeno cinque colpi con un coltello al collo e al torace”, confessione diffusa attraverso un video da parte del Comitato investigativo russo.

 

I genitori della giovane influencer, preoccupati, hanno cercato la figlia per giorni interi, senza riuscire a contattarla. Purtroppo, dopo strenue ricerche condotte contemporaneamente dalle forze dell’ordine e dai parenti e amici fidati della ragazza russa, il cadavere di lei è stato reperito venerdì scorso nel suo appartamento alla presenza della polizia e dei familiari. Gli investigatori hanno diretto le indagini e i sospetti sul movente sentimentale, poiché gli indizi conducono a tale ipotesi. Difatti, nell’appartamento non si sono riscontrati segni di un’avvenuta colluttazione, né è stata ritrovata l’arma del delitto.

 

Ekaterina Karaglanova era un’influencer molto seguita sul social network Instagram, avendo 86mila followers. La ragazza era anche una blogger di bellezza, per tale ragione pubblicava molte sue immagini e video in cui appariva nella sua avvenente bellezza. Inoltre, la Karaglanova curava anche un noto blog di viaggi, che catalizzava molta gente, e lavorava anche in una clinica di Mosca rivestendo il ruolo professionale di dermatologa. La bella e giovane blogger russa ultimamente aveva  condiviso con i suoi followers l’ultima sua piacevole esperienza di viaggio in Italia, contenta di aver visitato Milano e Venezia. Ekaterina Karaglanova era in procinto di festeggiare il suo 25esimo compleanno, ed aveva organizzato un viaggio ad Amsterdam per celebrarlo in compagnia del suo fidanzato, ma gli eventi hanno preso un altro tragico corso.   

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE