fbpx

Incontri di confine nella Valle del Bisenzio

Benessere & Medicina

Mentre si alzano muri da più parti, (Messico, Ungheria, ) inizia oggi a Campi Bisenzio un nuovo ciclo di incontri scientifici per aprire i confini e allentare le barriere culturali e scientifiche in quell’area di mezzo attraversata dal Fiume Bisenzio, oggi principale centro europeo della Multiculturalità e dell’integrazione virtuosa tra razze culture ed economie. Il tema dell’Incontro odierno sarà:

TRA ORIENTE E OCCIDENTE  Verso una Medicina Integrata

L’incontro che inizia alle 16 in via Bruno Buozzi 38 a Campi Bisenzio, sarà aperto da musiche al violoncello di Anton Marashi. Seguiranno i saluti delle Autorità presenti.

Tra gli interventi previsti quello del dottor Jacopo Scala che discuterà della diagnosi differenziale nelle malattie di ostruzione delle prime vie aeree per aiutare a capire quando è necessaria la chirurgia e quando invece basta una buona terapia medica integrata (dai farmaci alle cure termali e climatiche).

Sulla diagnostica differenziale delle patologie della colonna vertebrale parlerà il prof. Umile Granieri per decenni primario neurochirurgo che discuterà delle indicazioni chirurgiche in questa area critica che ci regge in piedi.

Delle tecniche di riabilitazione integrate a 360 gradi tratterà il direttore del Dipartimento di Ricerche Osteopatiche della Federiciana Salvatore Oliverio.

Di un approccio integrato alla Medicina tratteranno il dott. Vat Marashi medico plurispecialista della frontiera balcanica, la dottoressa Albina Pisani per dieci anni nell’emergenza 118 e oggi medico di famiglia a Campi, che da decenni operano per una superiore integrazione tra le varie Scuole Mediche, con l’ambizione di dare il meglio in nuove sintesi diagnostiche e terapeutiche che usino, in linea con le direttive della Regione Toscana e dell’OMS, la grande Potenza delle varie Scuole Mediche al servizio primario della cura del malato, che prima di tutto deve funzionare al meglio, come insegnava Den Xiao Ping non importa che il gatto sia rosso o nero l’importante che acchiappi topi.

Degli sviluppi in seno alla medicina cinese dalla millenaria tradizione dell’agopuntura alla medicina moderna parlerà la dottoressa Xiaowei Lin. Sugli sviluppi delle varie scuole di agopuntura e le ricerche scientifiche nel settore parlerà la dottoressa Cecilia Lucenti. Dal cuore dell’Africa impiantato nella grande Padania parlerà il dr Mbandà Luwa Medico e Umanista, Direttore Sanitario Aggiunto GdF Venezia.

In collegamento dall’Appennino tosco emiliano Marziano Burioni linea permettendo, ci racconterà in breve il caso della famiglia che ritorna nella casa di montagna dopo due anni di peripezie fortunatamente che si possono raccontare con una risata, dopo le preparazioni di riti funerari rinviati sine die a quanto pare.

Della fisica che potrebbe sottendere a molti dei fenomeni  discussi nell’incontro, parlerà Francesco Troisi giovane fisico dell’Università di Pisa 

I lavori saranno moderati dal direttore del Dipartimento di Medicina Integrata e biofisica della Federiciana Vincenzo Valenzi in partenza per la Crimea con la dottoressa Pisani per partecipare alla Conferenza Cosmos and Biosphere http://biospace.cfuv.ru dove i temi odierni saranno parte di una sessione dedicata alle interazioni non lineari in biologia e nella terapia.

Dettagli del programma su www.cimb.it

Vincenzo Valenzi

http://www.cimb.me/materiali.html


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE