fbpx

Napoli troppo forte, a Lecce finisce 1-4

Liverani: “Errori individuali da migliorare”

Sport & Motori

LECCE – Non è bastata una partita coraggiosa,; troppa la differenza tecnica in campo. Davanti a quasi 25mila spettatori i ragazzi di Liverani si sono dovuti arrendere ai partenopei allenati da Ancelotti. 1-4 il risultato finale, con doppietta di Llorente.

Il Napoli parte subito forte, ma il primo squillo della partita è del Lecce con capitan Mancosu, che riceve sulla trequarti, punta la porta e calcia da fuori.

I salentini non rinunciano alle loro idee e provano a giocarsi la partita anche al cospetto dei vice campioni d’Italia. Il Napoli reagisce agli attacchi dei padroni di casa con Insigne, che salta un avversario, entra in area da sinistra e calcia: Gabriel respinge in calcio d’angolo.

Scorrono i minuti, Ghoulam la butta dentro dalla bandierina, Llorente incorna ma trova la gran risposta di Gabriel: sulla ribattuta ci prova Fabiàn ma sempre il portiere giallorosso respinge. Pochi minuti dopo, Zielinski imbuca per Milik, che si gira e calcia sul muro. Il flipper favorisce Llorente, che senza pietà si fionda sul pallone vagante ed è spietato davanti a Gabriel per l’1-0.

Il Lecce accusa il colpo ed i partenopei provano a chiudere subito la gara. Su un calcio di punizione ancora Llorente colpisce di testa. Tachtsidis mura con un braccio troppo aperto. L’arbitro va al Var: il tocco di mano c’è, rigore per gli azzurri. Alla battuta va Insigne, ma Gabriel para. L’arbitro Piccini fa però ripetere tra le proteste del pubblico giallorosso. Secondo il direttore di gara, il portiere del Lecce si è mosso dalla linea di porta prima del tiro. Sul dischetto torna ancora Insigne, che questa volta non sbaglia: 2-0 per il Napoli.

Nella ripresa il Napoli realizza la rete del 3-0: Insigne appoggia per Fabian sulla destra, lo spagnolo si porta la palla sul mancino e lascia partire un tiro a giro verso il palo lontano, palla in rete e goduria azzurra. Il Lecce accorcia le distanze con Mancosu dal dischetto, palla all’angolo alto con Ospina spiazzato, 1-3. Gli ospiti chiudono i conti con la rete dell’1- 4: cross basso di Ghoulam, Insigne calcia di prima, Gabriel respinge. Sulla ribattuta Llorente effettua il tap-in per il poker azzurro. Nel finale, Tabanelli colpisce il palo.
Queste le dichiarazioni del tecnico giallorosso Liverani dopo la partita, raccolte da DAZN.

“Le batoste lasciano il tempo che trovano. 1-0 o 4-1 cambia poco. La squadra ha fatto 20 minuti buoni, abbiamo preso un gol su doppio rimpallo e abbiamo sbagliato molto le ripartenze a palla a terra”.

Troppi errori. “Tachtsidis non può perdere il contratto con Zielinski. Alludo al contrasto sul primo gol. Il secondo gol è un rigore ineccepibile, mi auguro di vedere così tanti rigori ripetuti. Abbiamo preparato la partita bene, ma Tabanelli ha sbagliato la marcatura su Ruiz che è tutto mancino. Con l’esperienza si cresce. Non eravamo fenomeni prima e non siamo brocchi ora”.

“Mi aspettavo più personalità tecnica, vorrei che la squadra avesse meno tarli palla al piede, bisogna cercare la giocata e il dribbling. Mi rammarico quando facciamo errori per questione di ansia. La squadra ha ribattuto colpo su colpo, ci poteva essere un po’ più di personalità ecco”.
IL TABELLINO

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli (25′ st Benzar), Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis (1′ st Petriccione), Tabanelli; Mancosu; Falco (20′ st Lapadula), Farias. A disposizione: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Shakhov, Dumancic, La Mantia, Babacar, Lo Faso. Allenatore: Liverani

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Ruiz, Elmas (29′ st Callejon), Zielinski, Insigne; Milik (28′ st Lozano), Llorente (42′ st Luperto). A disposizione: Meret, Karnezis, Mario Rui, Di Lorenzo, Hysaj, Gaetano, Mertens. Allenatore: Ancelotti

ARBITRO: Piccinini di Forlì

MARCATORI: 28′ pt Llorente (N), 40′ pt Insigne rig. (N), 7′ st Ruiz (N), 16′ st rig. Mancosu (L), 37′ st Llorente (N)

Giuseppe Nuzzo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE