fbpx

Omicidio sul ghiaccio di J.B. Fletcher

Oltre Tevere

La notorietà della scrittrice Jessica Beatrice MacGill, meglio nota come J.B. Fletcher, è dovuta anche e soprattutto alla serie televisiva “La Signora in giallo” di cui sono stati realizzati molti episodi per ben 12 stagioni. L’interprete principale della rappresentazione in televisione è la famosa attrice Angela Lansbury.

Jessica Fletcher è una docente di letteratura inglese ormai in pensione con due grandi vocazioni: la scrittura e la criminologia. Protagonista principale in ogni romanzo Jessica, nel risolvere le trame di casi di omicidio non troppo intricati, richiama alla mente Miss Marple di Agatha Christie: donne mature, dai comportamenti garbati, oserei dire figure femminili di altri tempi, tenaci, caparbie, non mollano fino a quando, con abile analisi psicologica dei fatti e dei personaggi coinvolti nella vicenda delittuosa, giungono a smascherare l’autore del crimine.

Il romanzo “Omicidio sul ghiaccio”, edito Sperling & Kupfer, è ambientato, come gran parte delle opere della scrittrice, nella città dove Jessica vive, l’adorata Cabot Cove, nel Maine. In questo immaginario paesino, gli abitanti sono tutti in fermento per i preparativi di un’importante gara di pattinaggio che si terrà in occasione dell’inaugurazione del palaghiaccio. Persino Jessica ripesca dall’armadio nel solaio i suoi vecchi pattini, un tuffo nei ricordi del passato, quando da ragazzina sapeva più che discretamente mantenere un buon equilibrio e librarsi leggera sugli schettini. Tra le coppie in gara è presente anche il grande campione russo Alexei Olshansky, che con la sua partner Christine Allen, sono allenati dal vincitore della medaglia d’oro Brian Devlin. La storia vera e propria ha inizio proprio con la morte del campione russo Alexei, il cui cadavere viene rinvenuto in un pozzo situato nella rimessa dello stesso palaghiaccio. Caduta accidentale od omicidio? Ovviamente ficcanaso com’è figuriamoci se Jessica Fletcher non inizia le sue personali indagini sul caso. La fortuna sarà dalla sua parte anche in questa vicenda? La sua testardaggine, mista al senso di giustizia e amore per la verità, la metteranno ancora una volta in pericolo, riuscirà a uscirne indenne anche questa volta?

La lettura del romanzo è piacevole, e abbastanza scorrevole. La storia è ben costruita non particolarmente intricata, buone le descrizioni degli ambienti, i personaggi sono correttamente tratteggiati nei loro comportamenti e stati d’animo.

I romanzi nati dalla penna di questa scrittrice seguono lo schema classico: descrizione del contesto in cui si svolge la storia, presentazione dei personaggi che animeranno la vicenda, l’assassinio, le indagini ufficiose condotte dalla Fletcher e quelle ufficiali della polizia, l’arresto del colpevole con le doviziose spiegazioni della protagonista principale, Jessica stessa. I gialli di questa autrice sono adatti per passare qualche ora di piacevole relax in compagnia di una simpatica impicciona con la passione per le indagini.

F.Moretti

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE