fbpx

Una lezione di scienza dell’acqua e della vita da J. Pollack

Ambiente & Territorio

Mentre un cosiddetto luminare milanese spara amenità in prima serata e sulla stampa, senza pena per la scienza di cui si sente paladino alla stregua di un nuovo sacerdote inquisitore, legislatore e giudice   supremo https://www.corrierepl.it/2019/10/06/leccellenza-toscana-e-il-suo-critico/  (fa tutto lui in nome della scienza santa).

 Jerry Pollack, direttore del centro di ricerca sulla scienza e tecnologia dell’acqua in Seattle in USA .Fondatore della rivista scientifica internazionale “Water” ed è uno scienziato impegnato nella innovazione della scienza, capace di sfidare i dogmatismi che impediscono di cogliere la realtà delle emergenze,  riconosciuto come un’autorità internazionale in campo degli studi sulla funzionalita dell’ Acqua all’ interno del corpo Umano   https://waterconf.org/ , ha tenuto stamane al CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA, una lezione magistrale sul QUARTO STATO DELL’ACQUA,  che il gran sacerdote milanese Roberto e i suoi tanti ammiratori televisivi e politici  tra cui Matteo Renzi e i suoi che oggi sono alla Leopolda, e che stamane  avrebbero fatto bene a seguire e che con le modeste arti di un telefonino  gli ridiamo l’opportunità di rivedere malamente (la ripresa non è un granché, ma il messaggio scientifico è forte e chiaro  https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2946527682028264&id=100000131826854   prima parte  e a seguire con qualità peggiore ma contenuti anche più interessanti la seconda parte da un altro telefonino malmesso     https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2946720015342364&id=100000131826854 ), con l’auspicio che le molte tetragone certezze che ispirano i firmatari del MANIFESTO TRASVERSALE DELLA SCIENZA, abbiano elementi di valutazione sullo stato della scienza nel settore dell’acqua , della sua struttura, funzione e memoria, di un certo rilievo per la scienza e per i temi che i firmatari del PTS vorrebbero rappresentare a difesa della scienza che,  fortunatamente procede nonostante i nuovi sacerdoti e aspiranti inquisitori della Non santa inquisizione scientifica, che vorrebbe mettere al rogo anche un paio di nobel europei,dopo aver messo in croce il vecchio direttore dell?istituto di Chimico fisica Giorgio Piccardi e i suoi allievi come Paolo Manzelli ,   e larga parte del mondo scientifico dell’EST che si contende orgogliosamente l’AWARD BENVENISTE http://www.uniglobus.it/ 

Ci si rende conto che sotto i panni della scienza c’è la piccola e grande bottega, che vorrebbe dominare mercati, accademie, “scienze ufficiali” ecc. Ma esiste, a dispetto di tutto, la libertà di scienza e da Galilei in poi, con cui  tutti i poteri e i loro sacerdoti, si debbono confrontare, tra prepotenze e abusi vari con i fatti della scienza che dal grande Pisano del Rinascimento, al piccolo Pisano di oggi (la piccola grande lezione del giovanissimo fisico dell’Università di Pisa Francesco Troisi che sabato scorso ci ha raccontato gli sviluppi della teoria quantistica di Preparata  Del Giudice  Widom,  Srivastava  e molti altri  per una possibile soluzione fisico teorica dei misteri della pentola che trasmette le informazioni del glutine tramite l’acqua e che crea disordini similceliaci anche se si cucina uno spaghetto o una pizza gluten free, se nella pentola in passato è stata cucinato uno spaghetto di grano con glutine   https://www.vglobale.it/2019/10/13/i-celiaci-attendono-risposte/ ).

Sarebbe saggio, nel mondo scientifico, ritornare a  modi e toni che  appartengono  alla scienza e non alle pubblicità mercantili o ai bar dello sport. Su alcune questioni in discussione, più che anatemi e vergogne, che sono categorie poco scientifiche, ci vorrebbero buoni esperimenti  di base e clinici e migliori sviluppi teorici. Il resto è spettacolo di bassa lega, che con la scienza c’entra come i cavoli a merenda e lascia imbarazzati per modalità che con la dialettica e il metodo scientifico, ci azzeccano poco o niente e molto con  guerricciole mercantili da vanne marchi, su cui sarebbe il caso di riflettere, per il disonore che producono alla scienza che vorrebbero difendere e ai grandi mezzi di comunicazione che si lasciano andare al declino della loro mission informativa.

Vincenzo Valenzi

https://www.facebook.com/vincenzo.valenzi  

P. S. nelle interviste c’è un grave errore. C’è lo scambio del prof. Leonardo Longo che ha tenuto una interessante relazione sulla laser terapia e che organizza nei prossimi giorni il LASER FLORENCE 2019 DAL 7 AL 9 NOVEMBRE  www.laserflorence.eu , con il Vicepresidente del Consiglio Regionale Toscano On Marco Stella  che aveva aperto i lavori della Conferenza, dove siamo arrivati palesemente in ritardo con le conseguenze del caso  https://www.consiglio.regione.toscana.it/upload/crt/eventi/C/titolo_3179.pdf .

Ovvie e dovute le scuse alle due personalità, anche se mi pare che i ragionamenti svolti mantengano il loro significato scientifico e istituzionale su cui ragionare e agire a tutti i livelli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE