fbpx

Il Bari Music Week riparte dall’economia

Eventi&Spettacoli

 

Oggi è partita la seconda edizione del festival Bari Music Week, la rassegna di eventi dedicati ai percorsi musicali contemporanei e futuri. Concerti, Dj set, mostre, seminari e performance animeranno il capoluogo barese dal 28 ottobre al 2 novembre.

Il primo convegno in programma si è svolto presso il dipartimento di Economia, Management e Diritto dell’impresa dell’Università di Bari e ha affrontato il tema “Music for business. Le nuove frontiere dell’impresa culturale”.

L’aula magna era affollatissima. E’ significativo che un festival giovane sia partito dalle aule universitarie nel tentativo di raccordare la formazione curricolare con le competenze e abilità conseguite sul campo dagli operatori del settore musicale e culturale. L’università può e deve essere un incubatrice di talenti e start up, deve preparare i suoi studenti a entrare in un mercato che in Puglia vede il settore culturale e turistico in continua ascesa

La professoressa Sabrina Spallini, docente di economia aziendale e madrina della manifestazione sin dalla prima edizione, ha tracciato le linee guida dell’operare delle imprese che fanno cultura in Italia, con le loro specificità e criticità. Ha sottolineato la mancanza o carenza di strategie politiche di fondo e di una programmazione dell’attività culturale in grado di affiancare l’impresa privata con il contributo pubblico e consentirle di nascere, crescere ed emergere nel panorama nazionale e internazionale.

Vincenzo Bellini, presidente di Puglia creativa di amministratore di Bass Culture ha spiegato i meccanismi del finanziamento europeo e pubblico in generale per le aziende creative e musicali in particolare; Ivan Bonatesta, organizzatore di eventi culturali ha sottolineato la carenza di precise strategie regionali che favoriscano i contenuti a dispetto del linguaggio burocratico. Ha moderato Carlo Chicco direttore di Radio RKO.

In programma la mostra Piece & Love a cura della crew barese Hell’s Vastas, il worshop “Dentro la musica elettronica”, il seminario “Woodstock 1969 – Futuro 2019: 50 anni di musica, stili e scene urbane e tanti altri eventi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE