fbpx

Doppia preferenza. Mimmo Magistro, segretario “I socialdemocratici” (iSD)

Politica

“Va fatta subito la legge sulla doppia preferenza, sia per un fatto etico, sia per rispetto di quanto previsto dalla Legge 20/2016, più volte richiamata da movimenti femminili e partiti, ad iniziare dalla Commissione Pari Opportunità.

BARI –  In tal senso la segretaria regionale dei socialdemocratici rammenta gli impegni assunti sin dal dicembre 2018 e ribaditi alcune settimane fa per una collaborazione tra i partiti ed il Presidente per il programma di fine mandato.

Partiti che hanno già abbondantemente espresso un mese fa, con voce favorevole di socialdemocratici, socialisti, verdi e sinistra italiana (e nessuno contrario) l’auspicio per un incontro urgente della coalizione (già elettori 5 anni fa di Emiliano e nuovamente al tavolo del centrosinistra) con i consiglieri di maggioranza parte dei quali sarebbero retrivi ad approvare una legge di civiltà da applicare già nelle prossime elezioni. Consiglieri che si porrebbero in contrasto con il già citato orientamento favorevole alla legge più volte espresso dai partiti e dal mondo dell’associazionismo, non solo femminile.

L’ipotesi reale di un eventuale ricorso al TAR dovrebbe indurre tutti i consiglieri, compresi quelli di opposizione, a mettere da parte possibili interessi personali per favorire la partecipazione delle donne alla vita politica attiva anche in Puglia come in altre regioni italiane e come accade positivamente nei comuni.

Ove possibile, i socialdemocratici  indicano il voto elettronico (o per corrispondenza) per i cittadini residenti in Puglia ma attualmente all’estero, come strumento di aggregazione e di collegamento permanente alla propria terra.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE