fbpx

Quasi guerra fra Turchia e Russia su Idlib

Estero

Ormai siamo ad una quasi guerra fra Russia e Turchia attorno ad Idlib e non solo. Un attacco dell’aviazione russa a postazioni dei ribelli, ed evidentemente non solo, a sud di Idlib ha portato alla morte di un numero fra i 20 e 30 soldati turchi. I numeri variano fra i 22 ed i 36.

Ecco un’immagine dell’attacco:

Kevork Almassian@KevorkAlmassian

The Turkish army should remove their maniac President before further humiliation in .

Kevork Almassian@KevorkAlmassian
 

Video showing the moment of one of the air strikes against the Turkish occupation army in southern , which led to dozens of deaths in the Turkish ranks.

Video incorporato
 
 

I turchi accusano anche direttamente i russi di questi attacchi, e parlano dell’utilizzo anche di droni per fare ricognizioni alle posizioni dei soldati di Erdogan. Le ultime notizie parlano di un forte fuoco di controbatteria da parte dei turchi contro le posizioni dei siriani da cui sono partiti alcuni attacchi. Inoltre  due missili partiti da Idlib sono stati diretti contro la base navale russa di Latakia, ma sono stati abbattuti dai sistemi di difesa antiaerea russo siriani. Al contrario la controbatteria turca pare abbia ammazzato una ventina di soldati siriani, buttando un po’ di fuoco in una polveriera già al limite dell’esplosione.

Il presidente turco Erdogan si è reso conto, probabilmente, di aver iniziato un confronto contro qualcuno più grosso di lui e non sa come uscirne. Da un lato ha chiesto un vertice a Putin per chiudere la questione dall’altro ha telefonato al segretario della Nato Sonderberg. Certo che Trump, dopo la vicenda S400, farà pagare caro l’intervento dell’Alleanza….

Oggi vedremo l’evoluzione: in caso di nuovi attacchi e contrattacchi, con altre perdite, sarà difficile evitare un vero conflitto bellico locale fra Russia e Turchia. Un bel cambio di scenario.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE