fbpx

Migranti: in Italia Salvini alla sbarra, in Spagna e Grecia l’opposto

Politica italiana

In Italia Matteo Salvini è indagato per sequestro di persona per aver ritardato di alcuni giorni lo sbarco dei migranti dalle navi ONG. Bene, ma sapete cosa è normale e perfettamente legittimo negli altri stati colpiti dal fenomeno migratorio?

SPAGNA – Sappiamo che la Spagna ha un problema di violazione dei confini marittimi e terrestri, soprattutto nelle due enclave nord africane di Ceuta e Melilla, dove periodicamente vi sono sbarchi o passaggi attraverso le barriere di frontiera. Dal 2014 la Spagna effettua, senza nessun problema delle “Espulsioni in flagranza“per cui chi passa la frontiera viene IMMEDIATAMENTE  espulso , senza possibilità di presentare domanda di asilo nel momento dell’arresto ed espulsione. Quindi chi passa la frontiera sa di non avere possibilità di accettazione. Tutto questo è stato confermato come legittimo dalla Corte di Giustizia Europea. Nulla distingue un’espulsione in flagranza in Spagna da quella che potrebbe fare l’Italia su chi sbarca con mezzi propri o viene sbarcato dalle ONG. Si tratta solo di una questione di volontà.

GRECIA. In Grecia, di fronte alla minaccia di un assalto in massa di migranti, forzati a muoversi anche dalla manto turca, i greci, hanno SOSPESO IL DIRITTO DI ASILO in modo secco e brutale. I migranti sono stati respinti con l’aiuto di rinforzi di polizia,esercito e perfino delle popolazione locale ai confini terrestri. Ai confini marittimi i gommoni vengono invitati, anche con le cattive, a tornare indietro, altrimenti vengono affondati e le persone riportate oltre confine. Il tutto avviene con il benestare della UE, i cui alti funzionari hanno visitato i luoghi. La guardia costiera ha perfino sparato colpi di avvertimento per fermare le barche. Tutto questo è PERFETTAMENTE LEGITTIMO; anzi approvato dalla UE.

Quindi ci chiediamo, semplicemente: perchè Salvini rischia un processo per aver preso una misura minima se confrontata con quella di altri stati ? Non sarà per lo stesso motivo per cui noi abbiamo spedito le maschere sanitarie in Cina e gli altri paesi le hanno invece sequestrate e ne hanno vietato l’esportazione? Cioè che la nostra macchina pubblica non agisce per il bene dei cittadini, ma al servizio di un pregiudizio ideologico fondamentalmente stupido ed autodistruttivo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE