fbpx

La nostra burocrazia: “non ho avuto disposizione in merito”

Puglia

LETTERE AL DIRETTORE

Egregio Direttore

Desidero esporre alcune considerazioni e qualche mio pensiero sulla nostra Bella ITALIA.

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

È scritto che la sovranità appartiene al Popolo, nei suoi limiti.

Oggi assistiamo che l’Italia è governata da personaggi non eletti dal popolo, con unico obiettivo, di non lasciare la “Poltrona”

Oggi mi è capitato di leggere su Affari Italia sul caso Coronavirus il 90% degli italiani sta con Conti

Un dato molto alto considerato, dati ISTAT, gli italiani sono 55 milioni, quindi un crollo demografico, con tutte queste tasse, e con governo che dà fiducia, le giovane copie non fanno figli, nascite – 4%.  Il declino demografico in Italia è rallentato dalla crescita dei cittadini stranieri.

Questo succede perché molte industrie italiani, non riuscivano a pagare gli stipendi ai dipendenti a causa delle tasse.

Molte di esse hanno abbandonato l’Italia e i dipendenti con un nucleo familiare che non seguivano l’azienda, restavano senza lavoro.

Cosa fa il Governo

Numerosi decreti e modelli, siamo al quarto, di autocertificazioni

Ma l’argomento che sta a cuore dei cittadini baresi è la vicenda, o meglio la disavventura di una famiglia barese correntista di una banca locale il giorno 26 c.m., chiedeva una piccola somma per assicurare il pasto ai figli. Il direttore con la solita battuta dello scarico barile “non ho avuto disposizione in merito”

A questo punto il padre di famiglia ha chiamato l’intervento della polizia e poi ha incominciato a scalciare il cancelletto d’ingresso.  Un signore, presente alla disgustosa scena, ha dato al padre di famiglia del denaro.

Dopo questo episodio cosa resta per i correntisti

Passare il conto, pensione e stipendi, a quell’Istituto bancario che in caso di necessità o calamità sono vicini ai clienti.

Un grazie a BancoPosta che ha disciplinato i pagamenti secondo l’ordine alfabetico, qui ad essere sincero non sono d’accordo, perché viene comunque discriminato il cittadino con ultima lettera dell’alfabeta.

Meglio il l’ordine d’arrivo, prelevando lo scontrino dalla macchinetta all’ingresso. Sistema adottate da alcune farmacie.

Prof.Donato Arciuli


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE