fbpx

1000 operatori socio-sanitari per i penitenziari. Ferraresi: salute di chi lavora e vive nelle carceri e’ al primo posto

Cronaca

Mille operatori socio-sanitari prenderanno servizio a breve nelle carceri e nei centri della Giustizia minorile, per supportare medici e infermieri nella tutela della salute dei detenuti e del personale della amministrazione penitenziaria, sia agenti che civili. Un risultato importante conseguito grazie alla collaborazione fra Protezione civile, ministero della Giustizia e ministero della Salute e degli Affari regionali. La partecipazione è su base volontaria e la procedura di selezione è consultabile sul sito web della Protezione civile. 

“La salute di chi lavora e vive nelle carceri è in cima alle nostre priorità”, dice il sottosegretario alla Giustizia, Vittorio Ferraresi, “questa task force di nuovi operatori darà grande aiuto al personale sanitario e sono certo che gli italiani, anche in questa occasione, saranno capaci di grandi slanci di generosità e partecipazione”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE