fbpx

Le Borse europee aprono positive, tranne Milano

Economia e Finanza

Borse europee Milano

 Borsa Milano Piazza Affari – afp

Avvio in cauto rialzo per le Borse europee, sulla scia dell’ottimismo sul progressivo allentamento del lockdown. In controtendenza Milano, che risente della decisione di Fitch, annunciata a sorpresa ieri in tarda serata, di tagliare il rating sul debito pubblico dell’Italia a BBB- (un gradino sopra il livello junk), sebbene con outlook stabile. L’attenzione degli investitori è puntata sui direttivi di Fed e Bce, in programma rispettivamente oggi e domani.

In particolare la Fed, che non agirà su un ulteriore taglio dei tassi, potrebbe fornire le tanto attese previsioni sull’economia Usa. La Banca centrale europea avrà invece l’occasione di chiarire meglio la portata del Pepp, il nuovo programma di acquisti lanciato contro la crisi provocata dalla pandemia di coronavirus, e la decisione di allargare la platea dei titoli ‘eligibili’ anche ai Junk Bond. A Londra l’indice Ftse 100 avanza dello 0,36% a 5.979,70 punti, a Francoforte il Dax dello 0,35% a 10.833,70 punti e a Parigi il Cac 40 dello 0,46% a 4.590,70 punti. A Piazza Affari, l’indice Ftse Mib segna -0,22% a 17.637 punti.

 Borse asiatiche in cauto rialzo, sulla scia del rimbalzo del petrolio, con il Wti che rimbalza e sale del 14%. Tokyo che oggi è chiusa per festività. Shanghai guadagna lo 0,18% e l’Hang Seng di Honk Kong procede a +0,12%. Seul avanza dello 0,61%.

Future di Wall Street in rialzo dopo la chiusura negativa di ieri, con il rimbalzo dei prezzi del petrolio sui mercati asiatici. Il Wti ha guadagnato il 14% sui mercati asiatici.I future sul Dow Jones che avanzano dello 0,82%, quelli sul Nasdaq dell’1,28% e quelli sullo S&P dell’1%. 

Lo spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi apre a 228 punti, in forte rialzo rispetto alla chiusura di ieri a 219, dopo il downgrading di Fitch.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE