fbpx

Le decisioni

Cronaca

Quando si decreta di fare certe scelte politiche, in definitiva, si prendono delle “decisioni”. L’assioma sembrerebbe pressoché normale. Eppure, il caso, questa volta, è più complesso di quanto potrebbe apparire. Anche per la presenza di un virus potenzialmente letale e di un Esecutivo che valutiamo di mera necessità.

 Intanto, ogni decisione implica l’apparente certezza d’aver fatta quella giusta. Lo scriviamo perché non sempre l’evolversi dei fatti conforta questa premessa. Non a caso, è capitato di rilevare incongruenze che ritenevamo degne di decisioni socio/politiche per nulla scontate.

 In questi mesi di Pandemia, in Italia si sono evidenziate scelte che d’incrollabile non avevano nulla. Ora, ci troviamo a un bivio. Siamo in crisi economica recessiva. Così preferiamo anticipare le nostre percezioni senza, per altro, tentare d’influenzare quelle degli altri. Prima di prendere atto delle strategie governative, però, resterebbero da chiarire alcuni argomenti dei quali si è dibattuto; ma senza un’organica soluzione. Dopo il ”silenzio” per la pandemia, le deleghe politiche restano, in ogni caso, da non sottovalutare a livello parlamentare. Come non saranno da sottovalutare i compromessi d’emergenza UE delle fazioni figlie di una stessa alleanza. Se cambiamento ci sarà, vedremo quanto reggerà. Sempre che ciascuno sia libero di fare le scelte senza interferire, o condizionare, quelle degli altri. Dato che in politica una simile decisione sarebbe”nuova”, le valutazioni importanti potrebbero, allora, essere assunte da una Commissione UE varata per la comune emergenza. Con le conseguenze politiche correlate. A questo punto, quanto conteranno le decisioni di questo Parlamento che, dal prossimo anno, potrebbe essere ridimensionato nei suoi elementi? I provvedimenti che saranno assunti mostreranno una prova sulla validità prolifica di quest’Europa “stellata”.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE