fbpx

La cantautrice Vincenza Purgato alla corte di Mogol

Eventi

di Luigi Benigno

Nel 2018 Vincenza Purgato, autodidatta cantautrice italiana, produce e pubblica il suo primo album dal titolo “Anima di strega”.

Una voce suadente ed un’armonia gitana esprimono la profondità dei testi, che raccontano dell’immigrazione (ndr. Ragazzo di colore), della profondità delle origini dell’universo (ndr. “Acqua”) e delle sofferenze umane di cui sono intrisi e da cui traggono ispirazione tutti i suoi brani.

È stato amore a prima vista con il Maestro Mogol lo scorso febbraio in occasione della sua esibizione al teatro Metropolitan di Aversa. In tale occasione, dedicata a Lucio Battisti con la voce di Marco Carrocci, Vincenza Purgato deve aver impressionato e non poco il Maestro Mogol, che ha manifestato apertamente il suo gradimento ed il riconoscimento di grandi doti artistiche della cantautrice.

Domani 30 luglio a Salerno Vincenza Purgato sarà ufficialmente ammessa alla scuola di Mogol, un progetto interamente finanziato dalla Regione Campania; il premio sarà assegnato direttamente dal Presidente Vincenzo De Luca.

Non resta che augurare a Vincenza Purgato tutto il successo che merita e questa occasione le consentirà di fare quel salto che le farà incontrare il grande pubblico.

Un successo tutto meritato anche grazie alla caparbietà di Vincenza, che ha prodotto il proprio album fidando nella forza delle proprie parole cantate e della sua originale interpretazione.

Il Maestro Mogol ha scovato una nuova stella? Restate connessi; il tempo saprà dirci.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE