fbpx

Andreoni e Minelli arrivano in serata. Ritardo dovuto a questioni di tamponi

Sport & Motori

Cascia – Il sesto giorno di rito è trascorso, come al solito, tra palestra, schemi, tattica e partitelle a campo ridotto. In mattinata Auteri, attraverso un video, ha radunato il reparto difensivo per spiegar loro i movimenti giusti da applicare nella fase di non possesso. Due gruppi, poi, si sono alternati tra palestra e lavoro tattico sul terreno di gioco con i soliti esercizi tra attacco e difesa in un’area di rigore sola dal momento che l’allenatore predilige soprattutto curare la fase difensiva. In chiusura la partiella a ranghi misti 9 e 9 in quanto manca proprio il quorum (22 giocatori) per poter disputarla in 11 e 11. Infatti, Liso a parte che si allena con impegno, oggi erano fuori Simeri e D’Ursi per un leggerissimo affaticamento (nulla di grave), poi Nannini e Bolzoni sono andati via e si comprende bene che qualcuno manchi, del resto Neglia prestato a centravanti la dice tutta, mentre Andreoni e Minelli arriveranno entro la serata. Andreoni, essendo svincolato, dovrà eseguire un ciclo di tamponi in più rispetto ai compagni, Minelli, invece, un solo tampone, quindi quando ci saranno gli esiti, si potranno allenare coi compagni. Per precauzione, i due sono stati dirottati in una altro albergo almeno fino a che gli esisti risulteranno negativi. Non sono mai troppe le precauzioni di questi tempi, e la società del Bari è particolarmente attenta a questo tipo di problemi.

La gara, per la cronaca, è terminata 2-2 e qualche giocatore, al fischio finale di Auteri, voleva addirittura continuare a giocare, un bel segnale decisamente da parte dei ragazzi.

Si evince la grande voglia di dimostrare intensità dal momento che, un po’ tutti, si sentono sotto esame, anche perché ci sono tanti giocatori a rischio partenza. Berra, Neglia, Kupisz, Esposito, ma anche qualche centrocampista in odor di addio, erano molto attenti ad ascoltate le direttive di Auteri.

Si lavora con 4 difensori ma solo per una questione di numeri in quanto, come scritto prima, mancano i giocatori per comporre il mosaico a cominciare dagli esterni per poter lavorare sul 3-4-3. Auteri richiede rinforzi in mezzo pertanto gli altri si devono adattare.

Da segnalare l’atteggiamento di Simeri che, oggi, ha finalmente provato col pallone alcuni innocui tiri in porta, poi, malinconicamente, ha scrutato il suoi compagni intenti a giocare la partiella smistando loro i palloni terminati oltre la porta quasi a voler partecipare anche lui. Insomma, un giocatore dal cuore grande così che soffre maledettamente il dover rimanere fuori e che non vede l’ora di riunirsi al gruppo per dare il suo contributo alla causa.

Nel pomeriggio, corsa, partitelle a pallamano a cui è seguita un’altra a calcio a campo ridotto, poi ancora corsa.

Il mercato, oggi, tace. Sentito Romairone, non ha detto nulla rispetto a ieri. Nessuna novità particolare, dunque, meritevole di cronaca. I nomi sono i soliti e si lavora per portare in ritiro qualche giocatore. Intanto la Salernitana chiede Schiavone.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE