fbpx

Lunga vita a Silvio Berlusconi covid positivo

Politica italiana

 di Mario Marzano

Dunque dopo la positività al virus del suo grande amico FLAVIO BRIATORE adesso tocca al grande gaudente della politica italiana; nonostante  ciò che si potrebbe pensare tra i due c’è una grande distanza ideologico politica. il grande B non è stato mai un Lego- Fascista, ma un liberale, solo che per interesse personale e per le sue attività imprenditoriali legati alla politica in pratica è stato costretto a rappresentare la destra in Italia. In realtà lui rappresenta l’unico tentativo fatto in Italia che un Partito politico di destra di massa fosse ispirato da una ideologia liberaleggiante.Infatti in precedenza la destra in Italia anche quella che per lungo tempo si è nascosta nella DC è stata Clerico Fascista. Purtroppo il nostro, proprio per le molteplici attività imprenditoriali che ha avuto e che ancora possiede  soprattutto nel campo dell’informazione, MEDIASET e altro, non avrebbe potuto fare il Presidente del Consiglio dei Ministri per essere credibile, al limite avrebbe potuto fare il Segretario politico di FI e persino il Capogruppo del suo partito o della sua coalizione in Parlamento, e per questo motivo si è trovato nei guai in tutti i sensi oltre in contraddizione con i suoi ideali politici.

Adesso che ormai, salvo colpi di scena,  il popolare e popolano Silvio è sul viale del tramonto politico si spera che possa rinsavire e liberarsi dalla morsa politica e di potere tesa intorno a lui dalla Meloni e Salvini gli eredi della destra fascio ignorante italiana. Detto questo , se il fattore Covid è determinante sul modo di comportarsi di Briatore il teorico pratico di tutti coloro che in Italia pensano di non aver bisogno dell’ausilio di un minimo di cultura per fare affari e politica becera, per il nostro Silvio il Covid  del quale aveva ed ha grande timore,non può che essere un incidente di percorso, e quindi è inutile che si facciano battute senza alcun senso su di lui e come ha preso l’ infezione, e quindi si deve augurargli una pronta guarigione per mantenere in piedi la tradizionale, vedi PLI i il vecchio PRI, piccola fiammella del liberalismo italiano. 

Mario Marzano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE