fbpx

Il Bari si allena coi tifosi. Mercato fermo

Sport & Motori

Sabato di lavoro, oggi, sul terreno dell’Active Magrelli di Cascia dove il Bari prosegue col suo nono giorno di ritiro. Al cospetto di una folta cornice di tifosi accorsi in occasione del weekend per veder i propri beniamini ed il Sindaco di Cascia, il Bari di Auteri ha svolto in mattinata esercizi tattici, intensità, possesso palla, curando, in particolare, i movimenti senza palla, con Scavone ai box per motivi precauzionali e Simeri che ha proseguito nei suoi allenamenti personalizzati, quindi effettuando una partitella in una metà campo dieci contro dieci per mettere in pratica gli insegnamenti imposti prima ai calciatori.

Era presente anche il presidente De Laurentiis salutato da tutti i tifosi ai quali, dopo una domanda fatta da uno di loro circa eventuali mosse di mercato, ha risposto testualmente “ne vedrete delle belle”. Solito, inevitabile scambio di saluti tra il Presidente ed il Sindaco locale.

Nel pomeriggio, sotto un sole accecante ed insopportabile, dopo una corsetta, il mister ha fatto giocare due partite, la prima a campo quasi pieno terminata per 1-0 per i verdi, mentre la seconda, su una metà campo soltanto, sempre con le stesse formazioni, terminata per 2-0 con gol del solito Maita e di Schiavone, stavolta per gli arancioni. Auteri ha schierato per entrambe le formazioni il 3-5-2 in attesa di uomini funzionali al suo modulo. Nella squadra dei verdi hanno giocato Marfella, Costa, Sabbione, Minelli, Esposito, Andreoni, Bianco, Kupisz, Folorunsho, Neglia e D’Ursi, mentre con la casacca arancione hanno giocato Frattali, Corsinelli, Ciofani, Di Cesare, Perrotta, Berra, Schiavone, Maita, Hamlili, Terrani ed Antenucci. Buono il gioco, attente le difese, buoni gli scambi ed i meccanismi a centrocampo, solita anemia in attacco dove Antenucci continua il digiuno col gol. La truppa è uscita tra gli applausi dei tifosi che ne hanno apprezzato l’impegno oltre che per incoraggiarli.

Capitolo mercato. Possibile partenza di Berra verso Pordenone, mentre il passaggio di Chiaretti a Bari si allontana in quanto le richieste del giocatore sarebbero distanti dalle proposte del Bari. Si cerca un esterno-trequartista per colmare quella zona di campo, ma per adesso la soluzione Chiaretti tende ad allontanarsi. L’affare Berra, comunque, dovrebbe concludersi con la cessione in prestito al Pordenone con diritto di riscatto anche perché ai lati gli uomini non mancano. Il Bari, comunque, si muove su altre opzioni di giocatori che conoscono bene il campionato di serie C.

Ancora in essere la trattativa che porterebbe al passaggio al Bari di De Risio e Celiento, a quanto pare, richiesti espressamente da Auteri, mosse per le quali il Bari non si tirerebbe affatto indietro pur di accontentarlo, però la società calabrese ha chiesto in cambio Hamlili e Ciofani, e pertanto non sappiamo quanto convenga al Bari disfarsi di uno dei più solidi e validi centrocampisti. Tra le altre cose il procuratore di Hamlili ha negato ogni trattativa col Catanzaro in virtù del fatto che il suo giocatore non ha alcuna intenzione di muoversi da Bari visto che ama la città e che si trova molto bene.

Piace, come detto ieri, il centrocampista Di Paolantonio, svincolatosi dall’Avellino, ma su di lui ci sono le ombre di Chievo e Cosenza, dunque l’opportunità di giocare in serie B.

Kupisz e Schiavone dovrebbero lasciare il Bari lunedì prossimo per approdare a Salerno, mentre il Como ha chiesto ufficialmente Folorunsho e Neglia. Ovvio che il Bari, prima di procedere ad ulteriori acquisti, ha necessità di sfoltire la rosa, dopo di che si potrà pensare ad altri ingaggi.

Candellone, invece, si avvicina sempre di più. L’attacco, forse, è il reparto un po’ fermo durante questo ritiro sia come resa sia come evoluzione mercato. Al momento ci sono Antenucci, D’Ursi e Neglia visto che Simeri lavora a parte, mentre Terrani non è esattamente un attaccante anche se gli piace muoversi dall’esterno sinistro, tra l’altro nel corso delle partitelle gioca proprio da centravanti adattato vista la carenza di giocatori in quel reparto.

E mentre Neglia sembra destinato a lasciare Bari (forse, per quel che si vede in allenamento, una chance la meriterebbe), la società sembra interessata a Patrick Ciurria, 25enne del Pordenone (sembra la squadra più presa di mira dal Bari quest’anno). E’ una trattativa non facile questa ma Romairone non ha perso le speranze di aggiudicarselo. Ci sarebbe, poi, Cianci, il giocatore barese in forza al Teramo. L’attaccante è stato offerto dal suo procuratore al Bari, lo stesso che cura gli interessi di Bianco e Sabbione, al momento non c’è nessuna trattativa in atto né, i Bari, sembra interessato alla proposta. Diciamo che è il giocatore che spera di tornare a Bari.

 

Massimo Longo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE