fbpx

A Roma nuova “Residenza Vanessa”

Senza categoria

Inaugurata a Roma in via Forlì 36/38 la nuova Casa Alloggio AIL della Sezione di Roma dell’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma.

Essa porta il nome di Vanessa in ricordo di una “splendida ragazza che ha insegnato a molti a vivere, a lottare”.  Alla Cerimonia di riapertura della Casa completamente ristrutturata ha partecipato il  Professor Franco Mandelli, illustre Ematologo e Presidente Nazionale AIL, insieme ad un rappresentativo gruppo di Volontari e di Sostenitori dell’Associazione. Il Professor Mandelli ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile la nuova ed importante iniziativa dell’Associazione ed in modo particolare i Signori Gino ed Angelo Intindoli ai quali si deve l’intera ristrutturazione, dedicata alla memoria della loro amata Valeria.

Il Professor Mandelli ha condiviso il significato della nuova opera con tutte le 80 Sezioni AIL che in Italia perseguono lo stesso obiettivo di solidarietà.  La Residenza Vanessa ospita a titolo completamente gratuito i pazienti ematologici grandi   e piccini (in cura presso il Centro di Ematologia dell’Università di Roma “Sapienza”) residenti fuori città o provenienti da Paesi stranieri, accompagnati da un familiare. Per tutti coloro che sono costretti ad allontanarsi dalla propria realtà per affrontare un percorso di cura, spesso anche lungo, la Casa costituisce un riferimento importante ove ritrovare i propri affetti durante o dopo un ricovero e dove avere la possibilità concreta di assistere i propri familiari ed essere loro vicini per tutto il tempo necessario. Ad ogni stanza della Casa è abbinato il nome di un fiore: Azalea, Begonia, Camelia, Dalia, Erica, Fiordaliso, Ginestra, Iris, Lillà, Mimosa, Ninfea, Orchidea, Papavero, Rosa, Violetta. L’intera gestione della Casa è affidata ai Volontari della Sezione AIL di Roma.  Migliorare la qualità  di vita del malato e delle loro famiglie è uno degli obiettivi primari dell’AIL. Per questo si lavora costantemente per cercare di creare strutture e servizi che vadano incontro alle necessità di chi soffre.

Le CASE AIL rappresentano una delle più determinanti battaglie affrontate dall’AIL, su tutto il territorio nazionale, per contribuire ad alleviare i problemi dei pazienti ematologici residenti lontano dai centri di cura. Le Sezioni provinciali che offrono il servizio di “CASA AIL” sono attualmente 32. Traguardo dell’Associazione è dotare ciascun centro di cura di una propria residenza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE