fbpx

Positivi al covid due senatori m5s, Palazzo Madama si ferma

Politica italiana e internazionale

Allarme coronavirus a Palazzo Madama. La notizia di due senatori del Movimento 5 stelle risultati positivi al Covid-19 fa bloccare in via precauzionale tutti i lavori e il Senato si ferma per un giorno, in attesa della sanificazione di alcune sale e di conoscere l’esito dei tamponi a cui si sono sottoposti altri senatori che sono entrati in contatto con i due risultati positivi. 

“Il Senato e’ aperto e non ho nessuna intenzione di chiudere – spiega il presidente – Non l’ho fatto neppure nel periodo piu’ acuto della pandemia e sarebbe assurdo che succedesse adesso”. Insomma lo stop di un giorno e’ stato deciso per cautela – chiarisce la presidenza – e per dare il tempo di attivare i protocolli di sicurezza definiti durante il lockdown. 

Il 16 avevo dei sintomi ma non gli ho dato peso. Mi dispiace per Marco”. Così Francesco Mollame, uno dei due senatori del Movimento 5 Stelle risultati positivi al Covid, al Corriere della Sera. Intervistato dal quotidiano, racconta: “Sto meglio, sembra che ne stia venendo fuori ma vivo isolato. Io sto in una stanza, mia moglie in un’altra”. Mollame ammette: “Io sono stato fregato da un momento di distrazione. Basta togliere qualche minuto la mascherina. Io sono stato in auto durante la campagna elettorale, il 14 settembre, con un asintomatico”. I sintomi? “Il 16-17 settembre ma non ho dato peso. Poi il 18 sono stato in campagna elettorale in Emilia-Romagna. E lì sono stato a stretto contatto con Marco Croatti. Sono stato tutto il giorno con lui, ho mangiato anche in trattoria e come sa in quei casi si può togliere la mascherina”. Poi “il 22 ho avuto la prima febbre, il 23 ho fatto il tampone, lunedì ho avuto l’esito e ho avvertito le persone con cui ho avuto contatti, tra cui Croatti”. Infine “mi dispiace per Marco. Io in realtà non vado in Senato dal giorno 10. Dovevo tornare a Roma a Palazzo Madama il 22 ma stavo già male e ho evitato. Purtroppo Marco ha partecipato alla riunione dei gruppi giovedì scorso, ma so che si è messo subito in isolamento e chi ha avuto contatti con lui è in coda a fare il tampone”. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE