fbpx

Le aperture insensate

Politica

Mentre la Pandemia incalza e sembra irrefrenabile, l’Italia, sotto il profilo politico, resta nel “limbo”.Il ridimensionamento del nostro Potere Legislativo, almeno per ora, è solo formale. Quando il Parlamento sarà nelle condizioni di legiferare, dovrebbe essere “rivisitata” la legge elettorale (Rosatellum) che ha dimostrato parecchi difetti di sistema.

Il tutto dovrebbe essere reso operativo entro il primo semestre del 2021. Poi, finalmente, sarà il voto popolare a stabilire la nuova rotta d’Italia. Noi, però, avanziamo, da subito, nostre perplessità. Anche perché, già da qualche tempo, un provvedimento similare era stato suggerito, ma senza, poi, approdare a nulla. Quale sarà, dopo il varo di una nuova normativa elettorale, il ruolo dei pochi, parlamentari eleggibili all’estero?

E’ un interrogativo che ci poniamo e che si presterebbe a un ampio e democratico dibattito per giustificare se il “ridimensionamento” dipenda dai costi della politica o per altri motivi istituzionali che preferiamo, almeno per ora, tenere “in pectore”.

Come abbiamo già scritto, il Parlamento sembra in “quarantena” e chi decide resta il nostro Primo Ministro che non s’è fatto problemi nel passare da un’intesa di Centro/Destra a una di Centro/Sinistra. La sua posizione d’”indipendente, ” certamente l’ha favorito. Da “nessuno” è divenuto “qualcuno” e il Coronavirus, in tutta la sua drammaticità, ha fatto la sua parte. In questa situazione drammatica, il varo della nuova legge elettorale resta sempre in “pectore”; come le elezioni politiche nazionali.

Giorgio Brignola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE