fbpx

Pensieri che arrivano misteriosamente a papa Francesco

Arte, Cultura & Società

Papa Francesco si è dichiarato favorevole ad una legge sulle unioni civili. E leggo la bella testimonianza di Juan Carlos Cruz, vittima e attivista contro gli abusi sessuali presente alla Festa di Roma insieme al regista. “Quando ho incontrato papa Francesco mi ha detto quanto fosse dispiaciuto per quello che era successo. Juan, è Dio che ti ha fatto gay e comunque ti ama. Dio ti ama e anche il Papa poi ti ama”.
E penso che papa Francesco certamente non legge le letterine di Renato Pierri, che spesso pubblicano i giornali oppure qualche sito internet, però misteriosamente i miei pensieri sembrano arrivare al mio quasi coetaneo. Scrivo in diverse lettere che sarebbe ora la Chiesa offrisse anche alle donne la possibilità di diventare prete, giacché non esiste ragione oggi per negare loro questo desiderio, e nel maggio del 2016, arriva la bella notizia: «Papa Francesco ha annunciato che istituirà una Commissione di studio sul diaconato femminile nella Chiesa primitiva ritenendo che le donne diacono sono “una possibilità per oggi”. Se all’annuncio seguirà una decisione favorevole al diaconato femminile, si riaprirà una prospettiva che lo stesso Papa Francesco sembrava considerare definitivamente chiusa. Il diaconato, infatti, è il primo grado dell’ordine sacro, seguito dal sacerdozio e dall’episcopato».
 Pubblico una lettera dal titolo: “Popolo di poeti, di santi, d’eroi, di scienziati e di rassegnati”, dove parlavo segnatamente dei cittadini romani rassegnati alla spazzatura che invade le strade, all’assenza di un vigile nei quartieri, e arriva il monito di papa Francesco ai cittadini della Capitale: ”Basta con la rassegnazione al degrado, Roma sviluppi gli anticorpi ai virus dell’indifferenza e della maleducazione”.
In diverse lettere mi lamento del fatto che nessun Pontefice ha mai speso una parola contro la triste piaga del femminicidio, e Papa Francesco sembra ascoltarmi, giacché pronuncia parole dure contro il femminicidio. La prima volta nella storia della Chiesa.
Adesso la testimonianza di Juan Carlos Cruz mi ricorda ciò che scrivevo nel maggio del 2015 su diversi giornali online: “Io sono certo che coppie omosessuali e fecondazione assistita sono benedette da Dio, così come le coppie eterosessuali e la procreazione a seguito dell’unione tra un uomo e una donna”.
Renato Pierri

 

RispondiRispondi a tuttiInoltra

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE