fbpx

Imprenditore di Castione ucciso in Namibia, arrestati tre uomini

Lombardia

Daniele Ferrari

Tre uomini sono stati arrestati in Namibia per l’omicidio di Daniele Ferrari, imprenditore di Castione della Presolana. Ferrari, 52 anni, era stato ucciso la sera del 14 luglio nei pressi della diga Avis a Windhoek.

Come si legge sulla pagina Facebook del giornale locale The Namibian, i tre uomini «hanno fatto oggi una prima apparizione in tribunale. Con il loro caso posticipato al 9 aprile 2021, Muvua Antonio Cheme (25), Kefas Iileka (33) e Johannes Shetunyenga (32) rimangono in custodia. Sono accusati di omicidio, rapina in circostanze aggravanti e tentato omicidio».

«Ieri (mercoledì 25 novembre, ndr) – si legge ancora – la polizia ha annunciato di aver fatto una svolta nelle indagini sul caso arrestando Iileka e Shetunyenga, entrambi residenti nella zona Havana di Windhoek, martedì sera (leggi qui, ndr). La polizia ha anche dichiarato che sono stati recuperati oggetti rubati a Ferrari, compreso orologio, portafoglio e cintura».

A luglio Ferrari, 52 anni, era stato attaccato mentre era intento a passeggiare con i cani. Da subito, l’omicidio era sembrato legato a un tentativo di rapina. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE