fbpx

Si stringe sul Recovery, fino a 60 progetti per il piano

Politica

Una struttura con meno di 100 tecnici, 6 manager e al piu’ una sessantina di progetti, articolati nelle sei missioni principali del Piano di Ripresa e Resilienza: il governo cerca di stringere sul piano per l’utilizzo dei 209 miliardi europei in arrivo col nuovo anno, litiga a distanza con Confindustria che lamenta ritardi ‘innegabili’ e punta a presentare una struttura di governance del Recovery ‘piu’ snella’, anche per cercare di sedare le tensioni nella maggioranza.

“Questo governo sta ottenendo dei risultati che ci fanno dire che non stiamo facendo male, stiamo entrando nel vivo della dirittura finale sul Recovery Fund e dobbiamo misurarci anche con delle riforme fondamentali. Il governo deve avere la forza di riformare alcuni passaggi costituzionali, dobbiamo essere coraggiosi, ci confronteremo con i leader di maggioranza”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi. “Nel progetto di riforme ci sara’ anche la legge elettorale, non siamo qui per accontentarci di galleggiare, noi non stiamo galleggiando, stiamo affrontando una pandemia. Possiamo fare molto di piu’”, ha aggiunto.  


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE