fbpx

Governo, Renzi: annunciamo dimissioni Bellanova-Bonetti-Scalfarotto

Politica

“La nostra responsabilità è dare risposte al Paese, la crisi politica non è aperta da Iv. E’ aperta da mesi”, ha detto Matteo Renzi.

“Abbiamo chiesto tre questioni al premier. Il primo è di metodo: non consentiremo a nessuno di avere pieni poteri, abbiamo fatto un governo per non darli a Salvini”, dice Matteo Renzi in conferenza stampa alla Camera attaccando “l’utilizzo in modo ridondante delle dirette tv,
quello discutibile della delega ai servizi”.

“Non ci stiamo a fare i segnaposto. Finche’ facciamo politica non smetteremo di portare le nostre idee e i nostri contenuti”. “Non credo al voto, ci sono le condizioni in parlamento pe rnon andare al voto”, ha aggiunto Renzi. “L’appello del presidente della Repubblica a costruire e’ il piu’ bello da mesi. Ma non si costruisce sulla sabbia. Se non e’ chiaro dove vogliamo arrivare non c’e’ nessuna costruzione possibile. Noi vogliamo vedere il progetto”, ha affermato il leader di Italia viva. “Se c’e’ un progetto e si puo’ immaginare programma di fine legislatura e una visione fino al 2023, noi ci siamo”. “Noi non giochiamo con le istituzioni, la politica non è un reality show, non si fa con le veline ma affrontando i problemi nelle sedi politiche, nelle sedi istituzionali, in Parlamento. La Costituzione non è una storia su Instagram”. “Risolviamo i problemi che si sono aperti: questa è politica. Pensare di risolverli co un post su Facebook è populismo”. 

“A dimettersi ci vuole coraggio e responsabilità”, ha detto il leader di Iv, in conferenza stampa. “E’ molto più difficile lasciare una poltrona che aggrapparsi alla tenace difesa dello status quo”, ha scandito l’ex premier.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE