fbpx

Inchiesta Catanzaro, sospeso dipendente Invitalia

Calabria

ROMA – Questa mattina la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Catanzaro ci ha informato che un dipendente di Invitalia, Natale Errigo, con la qualifica di impiegato di 3° livello, è stato sottoposto a misura cautelare nell’ambito di un’indagine della suddetta Procura della Repubblica relativa, a quanto si apprende, a fatti accaduti a partire dal 2017.

Il suddetto impiegato faceva altresì parte, negli ultimi mesi, del gruppo di dipendenti di Invitalia che supportano la Struttura del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

La Procura ha altresì richiesto la ricerca e l’esibizione di documentazione attinente all’indagine.

Invitalia ha già provveduto a sospendere dalle funzioni e dallo stipendio il suddetto impiegato, riservandosi, espressamente, ogni ulteriore azione a tutela della Società.

Invitalia ha già provveduto a mettere a disposizione degli inquirenti le informazioni e la documentazione richiesta e sta ulteriormente approfondendo l’eventuale esistenza di altro materiale utile alle indagini, nell’imprescindibile spirito di assoluta e totale collaborazione.

Invitalia ha, al riguardo, già avviato un’attività di audit interno, i cui risultati saranno messi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

È stato inoltre già verificato e comunicato agli inquirenti che non sussiste alcuna relazione né alcun rapporto economico o contrattuale tra le altre persone fisiche e le persone giuridiche oggetto delle indagini e la Struttura del Commissario all’emergenza.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE