fbpx

Il vaccino anti-Covid di Moderna è efficace contro le varianti inglese e sudafricana

Cronaca

Moderna ha appena annunciato che “La vaccinazione con il vaccino Moderna Covid-19  ha prodotto titoli neutralizzanti contro tutte le principali varianti emergenti testate, comprese B.1.1.7 e B.1.351, identificate per la prima volta rispettivamente nel Regno Unito e nella Repubblica Sudafricana.

Moderna ha inoltre avviato un ulteriore programma clinico per aumentare l’immunità alle varianti emergenti. “Mentre cerchiamo di sconfiggere il virus Covid-19, che ha causato la pandemia, crediamo che sia fondamentale essere proattivi mentre il virus si evolve”, ha affermato Stéphane Bancel, Chief Executive Officer di Moderna. “Siamo incoraggiati da questi nuovi dati che rafforzano la nostra fiducia sul fatto che il COVID-19 Vaccine di Moderna possa essere protettivo contro queste nuove varianti individuate”.

Intanto Pfizer oggi ha ripreso le consegne e nel giro di due giorni dovrebbero giungere le 455.000 dosi di quantitativo previste dal contratto. Il ritardo nella consegna ha comunque indotto tutta l’Europa a rivedere il programma  delle vaccinazioni. Drastico è stato a riguardo il commento di Paola De Micheli, ministro ai trasporti, che ha annunciato l’immediata presentazione di un esposto contro Pfizer da parte dell’Avvocatura di Stato, spiegando: “che la verifica sulle motivazioni dei ritardi, ovvero se il problema sia legato alla produzione o se sia legato al fatto che queste dosi sono state vendute altri paesi, è una verifica in corso, ma noi non ci possiamo permettere né come italiani né come europei che i contratti non vengano rispettati. C’è in gioco una cosa talmente importante per la vita degli italiani che non ci fermeremo di fronte a nulla”.

redazione@corrierenazionale.net


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE