fbpx

DM End of waste carta e cartone

Ambiente & Salute

Entrerà in vigore il prossimo 24 febbraio il tanto atteso decreto End of waste per i rifiuti di carta e cartone, ovvero il DM 22 settembre 2021, n. 188 (Regolamento recante disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto da carta e cartone, ai sensi dell’articolo 184-ter, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152).

Il decreto, che si compone di 7 articoli e 3 allegati, ha come finalità quella di stabilire i “criteri specifici nel rispetto dei quali i rifiuti di carta e cartone cessano di essere qualificati come tali ai sensi e per gli effetti dell’articolo 184-ter del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152”.

Dopo aver definito compiutamente nell’art.2 i principali elementi della disciplina, nell’articolo successivo entra nel merito, indicando i criteri ai fini della cessazione della qualifica di rifiuto della carta e del cartone, basandosi “esclusivamente” sulle “disposizioni della norma UNI EN 643”, per gli scopi specifici di utilizzabilità elencati nell’allegato 2 (art. 4).

Mentre alla “dichiarazione di conformità e modalità di detenzione dei campioni” si occupa l’art. 5, quello successivo specifica che “il produttore di carta e cartone recuperati applica un sistema di gestione della qualità secondo la norma UNI EN 9001”.

L’art. 7 è infine dedicato alle norme transitorie e finali, puntualizzando che il medesimo produttore avrà tempo 180 giorni (dal 24 febbraio 2021) per presentare all’autorità competente un aggiornamento della comunicazione ex art. 216 TUA.

Adriano Pistilli

Responsabile Tecnico Gestione Rifiuti, esperto di Diritto Ambientale

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE