fbpx

Letteratura come strumento di indagine e analisi esistenziale

Arte, Cultura & Società

di Stefania Romito

I fatti sono per Verga indipendenti dalla volontà dell’individuo che deve subirli senza potersi ribellare, altrimenti si finirebbe in una condizione peggiore di quella precedente. Pirandello, da subito, comprende che è necessario indagare questi eventi e soprattutto le loro conseguenze, in quanto sono proprio queste conseguenze che schiacciano l’individuo.

Il fatto e la sua comprensione, quindi, non può essere cancellato ma va analizzato in tutte le sue dimensioni, perché il fatto ha una diretta ricaduta sull’individuo, ma non come mera accettazione, come succede in Verga. Tutta l’opera di Pirandello è diretta alla comprensione attraverso l’analisi dell’individuo, della sua complessità, mediante i rapporti che l’individuo ha con la società e con le istituzioni sociali.

Per Pirandello la letteratura ha una funzione sociale, è un’attività impegnata, è riflessione filosofica e morale e quindi la letteratura serve a denunciare e a disvelare la realtà attraverso l’analisi e la comprensione. Proprio per questo Pirandello può essere ritenuto l’autore, insieme a Svevo, che sicuramente meglio approfondisce l’analisi della condizione esistenziale dell’uomo in un contesto che è quello della società capitalistica che si sta formando e che spesso porta all’alienazione. Pirandello va oltre la parvenza delle cose, non cerca le leggi sociali da rilevare, ma cerca gli aspetti ingannevoli.

Questa capacità di andare oltre, di disvelare, di smontare il meccanismo e di riuscire a coglierne tutti i suoi passaggi, può essere fatto attraverso la letteratura. Laddove interviene la riflessione siamo in grado di cogliere la profondità degli elementi e dei fatti. È attraverso la riflessione che noi possiamo arrivare alla verità e quindi cogliere gli aspetti più profondi dell’esperienza dell’individuo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE