fbpx

M5s: Casaleggio presenta il manifesto ControVento. Dal sogno alla felicità ed immaginazione

Politica

 
 

AgenPress –  “I rapporti con il Movimento saranno più chiari: questo Manifesto deve essere utile per stabilire un metodo e penso che questo sia uno strumento che possa unire le persone attorno ad un metodo comune”. Lo ha detto Davide Casaleggio rispondendo ad una domanda sui rapporti con il M5s. E alla richiesta di precisare se intenda fondare un nuovo Movimento ripete: “Credo che si sia chiarito cosa questo manifesto sia”.

“Oggi vogliamo presentare un manifesto sul metodo che dobbiamo definire assieme: è un punto di partenza, un seme da porre in una terra di condivisione”,  ha detto  Casaleggio, durante la presentazione del manifesto ‘ControVento’. “Lo abbiamo chiamato ControVento in ricordo di una targa posta da mia padre nella casa di Ivrea: “solo controvento noi possiamo volare e decollare”.

“Credo che decollare e correre controvento sia un sentimento condiviso da molti. Il libro “Il grillo canta sempre al tramonto”, libro scritto a sei mani da Fo, Grillo e Casaleggio, si chiude con la pubblicazione di un discorso, quello di Pericle declamato davanti agli ateniesi. Ha tanti spunti che anche oggi possiamo utilizzare come base per costruire un manifesto di metodo. ‘Qui ad Atene non cacciamo mai lo straniero’ diceva Pericle: mi piacerebbe poter dire qui in Rousseau noi facciamo così”.

Ecco i principi del Manifesto ControVento

1. Il voto è dibattito.

2. Le regole non sono scritte per gli amici.

3. La formazione è la madre della competenza.

4. Rinnovare vuole dire evolvere.

5. Uno non vale l’altro.

6. La piramide è rovesciata.

7. La comunità è maggiore della somma delle sue parti.

8. Il sogno non è utopia.

9. L’esempio è cambiamento.

10. La felicità è partecipazione.

Vi è un 11/esimo punto: “Nessun limite all’immaginazione”. ” E’ un punto che lasciamo aperto e che vogliamo scrivere con le persone che vogliono assumersi la responsabilità di essere parte di questo cambiamento” ha spiegato la socia di Rousseau, Enrica Sabatini.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE