fbpx

Figliuolo rassicura, nessuno stop alla somministrazione dei vaccini

Cronaca

Il commissario dopo che Veneto e Lazio hanno minacciato di sospendere la campagna per i ritardi nelle consegne:  entro venerdì arrivano un milione e 300mila dosi di AstraZeneca 

© Gabriele Maricchiolo / NurPhoto / AFP 
– Generale Francesco Paolo Figliuolo

Nessuno stop alle vaccinazioni per mancanza delle dosi. La rassicurazione è arrivata questa mattina dal commissario straordinario per l’emergenza covid e l’attuazione del piano vaccinale, il generale Francesco Paolo Figliuolo, in occasione della visita all’hub vaccinale di Cagliari, riferendo che sono state già consegnate all’Italia 1 milione di dosi Pfizer e 500mila del vaccino Moderna.

Il commissario ha voluto tranquillizzare quelle Regioni che hanno lamentato l’esaurimento delle dosi di vaccino, in particolare di AstraZeneca, precisando che tra la giornata di oggi e quella di domani arriveranno, anche, un 1 milione 300mila dosi del vaccino anglo-svedese

Zaia sospende le vaccinazioni in Veneto

L’allarme per l’esaurimento delle dosi era partito nella serata di ieri dal Veneto con il presidente Zaia costretto a dichiarare la paralisi della campagna vaccinale regionale.”Noi che al momento siamo primi per vaccinazioni, ne facciamo 35 mila al giorno annunciamo che sospendiamo le vaccinazioni – ha dichiarato il governatore Luca Zaia – a parte qualche richiamo.

I vaccini non sono arrivati, quindi la macchina perfetta che abbiamo messo in piedi con modelli di accesso rapido, diretto, senza prenotazione in questo momento non riusciamo a garantirla, perche’ non abbiamo la materia prima”.

Lo stop ha poi assicurato il sottosegretario Pierpaolo Sileri, sarà “di un giorno o qualche ora perche’ stanno arrivando vaccini. Ad aprile ne avremo 8 milioni, il che significa garantire quello che chiede Zaia.
Ad aprile arriva anche Johnson & Johnson”.

L’altolà del Lazio

Anche il Lazio ha lamentato il problema delle dosi in via di esaurimento.”Se nelle prossime 24 ore non arrivano i 122mila vaccini di Astrazeneca previsti, siamo costretti nostro malgrado a sospendere le vaccinazioni. Mi auguro che tale sospensione venga scongiurata – ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato – abbiamo messo in esercizio una macchina imponente che non deve fermarsi.

Da ieri notte abbiamo aperto le prenotazioni anche per l’eta’ 66 e 67 e sono già oltre 36 mila i prenotati. Abbiamo un milione di prenotazioni da qui a maggio. Servono i vaccini!”.

Speranza e la via maestra

Per il ministro Roberto Speranza invece “potremo aprire una stagione diversa in un tempo che non sarà lungo. La campagna di vaccinazione sta correndo – ha sottolineato – e dovunque vacciniamo crolla il tasso di contagio. Dove la vaccinazione è avvenuta in maniera significativa, penso all’ambito del personale sanitario e alle Rsa, aver vaccinato ha prodotto un risultato visibile, è crollato anche il tasso dei decessi e questo indica che la vaccinazione è la via maestra”.

“Siamo in una fase importante di lotta all’epidemia” ha ribadito sottolineando che “chi ci racconta che siamo messi come un anno fa, dice una cosa non vera“. “Ieri abbiamo superato 10 milioni di somministrazioni di vaccini c’è un’accelerazione in corso” ha concluso. agi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai apprezzato i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli.

RSS
Facebook
YOUTUBE