Wiki loves Puglia arriva alla terza edizione: promuoviamo insieme il patrimonio culturale pugliese

Puglia

Di

Parte la nuova edizione dell’edizione regionale del concorso fotografico piu’ grande al mondo

Presentazione presso Palazzo di Città di Bari del concorso fotografico per più di 600 monumenti, mostra itinerante e gite fotografiche in giro per la Puglia, per un totale di 300 euro di premi 

BARI – La valorizzazione, conservazione e tutela dei beni culturali passa oggi dalla digitalizzazione ed è sempre più urgente capire con quali risorse, strumenti e modalità sia possibile favorirne la documentazione, la fruizione e l’accessibilità. Questo soprattutto in Italia, dove la densità e capillarità territoriale del patrimonio culturale rappresenta una sfida per questa valorizzazione.

Con queste premesse parte la nuova edizione di Wiki Loves Puglia, costola locale di Wiki Loves Monuments, il concorso fotografico più grande al mondo, che contribuisce alla libera condivisione su Internet di contenuti relativi alla valorizzazione e conservazione di siti culturali e monumenti in tutto il mondo e, in questo caso, del vasto patrimonio monumentale della regione, coinvolgendo in quest’attività direttamente i cittadini. 

Dal primo di settembre fino al 30 tutti coloro che vogliono partecipare possono caricare gratuitamente le fotografie seguendo una semplice procedura. 

Che cos’è Wiki Loves Puglia

Wiki Loves Puglia è l’edizione regionale pugliese di Wiki Loves Monuments Italia, organizzata da Wikimedia Italia insieme all’associazione cine_fotografica Kaleidos di Bari. Quest’anno il concorso può anche contare sul generoso contributo di Banca Popolare Pugliese e sul patrocinio di Pugliapromozione, della Regione Puglia e della FIAF Puglia.

Le fotografie saranno vagliate da una giuria composta da fotografi professionisti e non, oltre che da membri di Wikimedia Italia. Tutte le fotografie di monumenti pugliesi concorreranno poi per i premi nazionali.

Wiki Loves Puglia 2021 prevede premi del valore di 150, 100 e 50 euro in materiale fotografico per le prime tre fotografie classificate. Gli autori delle prime dieci foto riceveranno inoltre una targa e vedranno le proprie fotografie esposte durante la mostra fotografica.

Infatti, il concorso prevede anche una mostra fotografica itinerante con l’obiettivo di diffondere e sensibilizzare sulle bellezze del territorio in tutta la regione che partirà dal palazzo della città metropolitana di Bari e toccherà Taranto a Gennaio, Foggia a Febbraio e a San Severo.

I fotografi avranno inoltre la possibilità di partecipare ad una o più delle 7 wikigite fotografiche, passeggiate per 6 città pugliesi alla scoperta dei rispettivi monumenti:

  • A Bari: l’11 settembre dalle 9 e il 22 settembre dalle 17
  • A Foggia: l’11 settembre dalle 17
  • A Trani: il 12 settembre dalle 17
  • A Lecce: il 19 settembre dalle 17
  • A Brindisi: il 26 settembre dalle 17
  • A Grottaglie: in via di definizione (sarà pubblicato sul sito e sulla pagina Facebook)

L’iscrizione alle wikigite è obbligatoria e gratuita. Informazioni dettagliate sull’iscrizione e su tutte le altre attività del concorso sono disponibili sul sito del concorso https://wikimedia.it/puglia.

La terza edizione del concorso prosegue sulla falsariga delle due precedenti che hanno riscontrato particolare successo: le fotografie vincitrici di Wiki Loves Puglia 2020 hanno conquistato interamente il podio nazionale e una in particolare ha anche ottenuto un posizionamento nella classifica internazionale. I fotografi partecipanti sono stati 118 nel 2020 e 65 nel 2019, con un totale di 1739 fotografie caricate.

Per restare aggiornati su tutte le novità di Wiki Loves Puglia, è possibile mettere mi piace alla pagina Facebook dedicata http://facebook.com/wikilovespuglia

“Siamo contenti di collaborare con Wikimedia” – ha dichiarato Tiziana Rizzi, presidente di Kaleidos e delegato regionale FIAF per la Puglia – “in quanto abbiamo la possibilità di lavorare sulla fotografia e sul tema dei beni culturali contribuendo alla loro promozione e diffusione a beneficio di tutta la collettività.” 

Fotografie vincitrici di Wiki Loves Puglia 2020 (riutilizzabili per gli articoli): https://commons.wikimedia.org/wiki/Commons:Wiki_Loves_Monuments_2020_in_Italy/Apulia

Che cos’è Wiki Loves Monuments

Promosso da Wikimedia Foundation, Wiki Loves Monuments rappresenta un’opportunità per la diffusione, promozione e tutela del patrimonio culturale di ben 93 Paesi.  Dalla sua prima edizione, il concorso ha contribuito a documentare 1,5 milioni di monumenti, con oltre 2,6 milioni di immagini caricate da più di 98.000 partecipanti.  Anche l’edizione italiana, che quest’anno festeggia i suoi 10 anni, si conferma un prezioso strumento collaborativo di documentazione digitale dei monumenti: dal 2012, circa 7.900 partecipanti hanno caricato su Wikimedia Commons più di 155.000 fotografie inerenti a oltre 15.900 monumenti e beni culturali, che diventano oltre 16.600 nel 2021.

Amministrazioni pubbliche, enti culturali e religiosi, proprietari privati e un gran numero di volontari sono i veri pilastri dell’iniziativa: le autorizzazioni ricevute da parte delle istituzioni sono circa 200, che si uniscono alle 2.100 degli scorsi anni.

Wiki Loves Monuments è un meraviglioso esempio di comunità patrimoniale. Desideriamo che i nostri figli siano consapevoli di vivere in un vero e proprio museo a cielo aperto e dunque riconoscano, e a loro volta proteggano, il valore del patrimonio artistico che li circonda. Questa è la motivazione alla base della riuscita del concorso e il motivo per cui quest’anno spegniamo dieci candeline!” – ha dichiarato Luca Martinelli, referente nazionale di Wiki Loves Monuments“Siamo un unicum tra le esperienze di comunità patrimoniale: abbiamo trovato nella sfera digitale il collante per la costruzione di un legame fluido tra di noi che ci permette, senza limiti geografici, di contribuire alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico attraverso la sua digitalizzazione”

Perché è necessaria l’autorizzazione

In Italia, l’uso commerciale delle immagini dei beni culturali è fortemente limitato dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, che richiede l’autorizzazione degli enti proprietari o gestori del bene. Nonostante le modifiche applicate nel 2014 e nel 2017 al Codice, non è possibile riprodurre immagini per fini commerciali. Da qui l’appello di Wikimedia Italia alle amministrazioni locali, affinché permettano di rendere condivisibili online le immagini dei loro monumenti e siti culturali locali con licenza libera.

Questo a beneficio degli stessi comuni, che nel turismo potrebbero trovare la chiave per la ripartenza: le fotografie caricate su Wikimedia Commons, la banca dati multimediale di Wikipedia con licenza libera, diventano infatti accessibili e fruibili a tutti, per scopi anche commerciali, per lo sviluppo di nuovi servizi quali App, guide turistiche o pubblicazioni.

Il patrimonio artistico è lo strumento più potente che abbiamo come Paese per ripartire, eppure oggi ci sono molti vincoli legislativi che non ci consentono di fruirne liberamente” – ha aggiunto Iolanda Pensa, Presidentessa di Wikimedia Italia, capitolo italiano di Wikimedia Foundation – “Lo vediamo ogni anno con il nostro concorso: degli oltre 68.000 monumenti italiani catalogati sul database Wikidata, solo il 23% è stato autorizzato per poter essere fotografato e solo il 27% dei soggetti proprietari di beni culturali ha rilasciato autorizzazioni. Sarebbe utile seguire la direzione tracciata dall’Unione Europea e semplificare il codice esistente. Permetteteci di liberare la ricchezza culturale del nostro Paese!”

Wiki Loves Puglia è arrivato ormai ad includere 624 monumenti da 67 città, partendo da un nucleo originario molto ridotto, partito in particolar modo grazie all’autorizzazione della città di Bari e della città metropolitana di Bari. Grazie alle autorizzazioni che vengono via via concesse dagli enti, il numero di monumenti che possono essere fotografati è in continua espansione.

Come partecipare

La partecipazione al concorso è gratuita e aperta a tutti: dal primo al 30 settembre, basterà caricare su Wikimedia Commons una o più foto con licenza libera CC BY-SA. Sarà possibile caricare le proprie foto sia tramite pc che tramite l’app Wiki Loves Monuments Italia, scaricandola tramite download diretto o da Google Play, App Store e Huawei App Gallery.

Per ricevere istruzioni dettagliate in merito alla partecipazione, è possibile visitare https://wikimedia.it/fotografi

Wikipedia e Wikimedia

Wikipedia è un’enciclopedia online a contenuto libero nata nel 2001 ed è l’enciclopedia più consultata al mondo, con 20 miliardi di pagine visualizzate al mese e 55 milioni di voci scritte dagli utenti. In lingua italiana, il sito debutta l’11 maggio 2001, occupando stabilmente i primi posti tra i siti più visitati dagli italiani. Wikimedia Italia è il capitolo italiano di Wikimedia Foundation Inc. ed è l’associazione che in Italia sostiene Wikipedia, i progetti Wikimedia, OpenStreetMap e la conoscenza libera, collaborando con istituzioni pubbliche e private, musei, biblioteche, archivi, scuole e università e organizzando dal 2012 Wiki Loves Monuments. Wikimedia Foundation Inc. è una fondazione senza scopo di lucro nata nel 2003 a San Francisco con l’obiettivo di incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di contenuti liberi in tutte le lingue e fornire gratuitamente al pubblico l’intero contenuto dei suoi progetti, tra i quali il più noto è proprio Wikipedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube