Il fondo americano Kkr è pronto ad acquistare Tim

Economia & Finanza

Di

In giornata si tiene un Consiglio che dovrebbe esaminare la manifestazione d’interesse di Kkr, già azionista di FiberCop. Il 26 novembre in agenda un Cda straordinario chiesto dai consiglieri in quota Vivendi per fare il punto sull’organizzazione 

Tim

Tim ha ricevuto una manifestazione d’interesse da parte del fondo statunitense Kkr per l’acquisto dell’intero gruppo. La proposta sara’ portata dal management della compagnia telefonica all’attenzione del Consiglio di amministrazione convocato in via straordinaria nel pomeriggio. E’ quanto apprende l’AGI da fonti finanziarie

Il presidente del gruppo telefonico, Salvatore Rossi, ha convocato per oggi un consiglio per comunicare la proposta. Il fondo Kkr è già azionista di FiberCop, la società in cui Tim ha spostato l’ultimo miglio della rete telefonica e ora punterebbe ad acquisire l’intero gruppo.

L’offerta arriva in un momento particolarmente delicato per Tim, con il primo azionista, la media company francese Vivendi, che sie’ attivato per cambiare l’assetto di vertice e un nuovo Cda convocato per venerdì prossimo.

Di certo Vivendi, avendo il 23,5% del capitale, non lascerà passare facilmente Kkr. In vista del Cda del 26 novembre, i sindacati avevano lanciato l’allarme scrivendo al Mise per avvertire che sono a rischio migliaia di esuberi e che, senza un incontro urgente, sono pronti a mettere in campo azioni concrete, senza escludere lo sciopero.

Kohlberg Kravis Roberts & co, meglio noto come Kkr, è un fondo americano che gestisce oltre 400 miliardi di dollari con 1.500 tra impiegati e consulenti e 470 analisti.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube